Pubblicità

Omofobia, Gaynet Roma. “Uno scempio dire Regeni sì e Arcobaleno no”

Data:

Condividi

Pubblicità

di Redazione, #LGBTIQ+

“E’ assurdo dover sentire ancora parole di disprezzo contro simboli di inclusione e libertà come la bandiera arcobaleno. Simboli di tutte e tutti, che ormai le più grandi capitali europee hanno fatto propri”.  Così Rosario Coco, referente di Gaynet Roma, in una nota, dopo le dichiarazioni del parroco della Chiesa di Piazza Sempione, che ha definito uno ‘scempio’ lo striscione arcobaleno esposto sulla facciata del Municipio III di Roma Capitale.

“E’ imbarazzante sentire dire che ‘lo striscione di Regeni va bene mentre l’altro è uno scempio’. Mettere rivendicazioni giuste e irrinunciabili le une contro le altre è il vero scempio che non possiamo tollerare. Il movimento LGBTI è tra quelli che si sono maggiormente mobilitati di fronte alla tragedia di Giulio Regeni, frutto dello stesso regime repressivo, autoritario e omofobo che oggi tiene ancora in carcere Patrick Zaki. Come al solito  – conclude –  le destre clericali provano a far passare i temi LGBTI come ‘divisivi’, ma in realtà gli unici a dividere e a seminare odio sono loro”.

 

(2 marzo 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 




Pubblicità

altre notizie

Marta Bonafoni: “Il Parco Centocelle vedrà la luce. Azioni comitati hanno condotto a risultati”

di Redazione Politica “Stamane il sindaco Roberto Gualtieri e l’assessora Sabrina Alfonsi hanno annunciato il progetto per il Parco...

1 Dicembre, Mattia (PD): “Cinque anni dalla parte delle persone”

di Redazione Politica Giovedì 1 dicembre alle ore 18:00 in Via di Portonaccio 23 a Roma, Eleonora Mattia -...

L’assessora leghista e il concorso per tre posti da Vigile Urbano del comune di Ardea (di cui è assessora)

di Pa.M.M. E' assessora ad Ardea, delega ai servizi demografici e al personale, ma probabilmente sente il bisogno di...

L’AIE cambia le date di “Più Libri Più Liberi”. Soddisfazione dell’assessore Miguel Gotor

di Redazione Roma “Voglio esprimere la mia soddisfazione per la decisione resa pubblica oggi dall’Associazione Italiana Editori di cambiare,...