Pubblicità
30.9 C
Roma
31.8 C
Milano

PENSIERINI ROMANI

ULTIME NOTIZIE

Pubblicità

Grande partecipazione di pubblico alla seconda edizione della “Festa della Danza di Roma – Corpo Libero”

Piazze, musei, cortili e giardini in tutti i 15 Municipi sono stati il vibrante palcoscenico delle tante iniziative in programma nel segno dell’inclusività e della condivisione [....]
HomeNotizieL’autonomia differenziata è uno scempio che pagheranno i cittadini italiani di ogni...

L’autonomia differenziata è uno scempio che pagheranno i cittadini italiani di ogni latitudine, Alleanza Verdi-Sinistra è pronta a dare battaglia

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Nando Bonessio*

Si scrive autonomia differenziata: si legge secessione civile. Una sorta di gara al massacro, un “uno contro tutti” in cui è facile prevedere che ad avere la peggio saranno soprattutto i territori storicamente più deboli e meno attrezzati. Ma non solo. Questa maggioranza di Governo ha deciso, in un delirio di folle onnipotenza, di azzerare anni di lotte e battaglie per la conquista dell’Italia unita e tornare alla casella di partenza come fossimo in un grande ‘gioco dell’oca’ collettivo e distruttivo.

Sono convinto che il progetto dell’autonomia differenziata sia intrinsecamente sbagliato, fortemente dannoso e altamente pericoloso non solo per il Mezzogiorno ma per tutto il Paese. A pagarne le conseguenze in termini di indebolimento del welfare, dell’assistenza sanitaria e dell’istruzione con un incremento della crisi sociale in corso, saranno i cittadini di ogni latitudine.

Spingere così oltre sulla decentralizzazione porterà ad avere un Paese diviso in tante parti che si muoveranno a diverse velocità, offrendo alle persone una qualità di servizi e opportunità differenti da regione a regione. Questo ci indebolirà tanto a livello interno come sistema-paese quanto a livello europeo. Senza una coesione interna come possiamo pensare di far valere le nostre idee nell’attuale difficile contesto dell’Unione Europea?

Come Alleanza Verdi-Sinistra, forza politica di cui mi onoro di far parte in Assemblea capitolina, siamo pronti in tutte le sedi a dare battaglia a questo provvedimento anche sostenendo e promuovendo l’indizione di un eventuale referendum abrogativo raccogliendo e autenticando le necessarie firme. Io per primo, nel mio ruolo di Consigliere Comunale, mi adopererò per raccogliere le firme e provvedere alla loro autenticazione. Mai come in questo momento ciascun cittadino italiano ha il diritto-dovere di ribellarsi a questo scempio e agire per difendere concretamente l’Unità d’Italia.

*Consigliere dell’Alleanza capitolina Verdi-Sinistra

 

 

(25 giugno 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 



ULTIME NOTIZIE