Pubblicità
12.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCosa?!?Da due anni Roma non ha carri attrezzi, ma ha Virginia Raggi......

Da due anni Roma non ha carri attrezzi, ma ha Virginia Raggi… Volete mettere?

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Gaiaitalia.com, #Roma twitter@gaiaitaliacomlo

 

 

Da due anni, esattamente dal 3 novembre 2015, Roma non ha né carri attrezzi né ganasce, così che coloro che parcheggiano dove gli suggerisce la necessità del momento, possano godersi la Festa. Fu il 3 novembre del 2015 che l’ex comandante dei vigili urbani Raffaele Clemente decise che la commessa pubblica del servizio al Consorzio Trasporto Lazio non andava più bene perché due consorziate aggiudicatarie erano risultate “dall’Agenzia delle entrate responsabili di violazioni fiscali”. Ne parla Businessinsider.com.

Pare non ci siamo soluzioni all’orizzonte, non ancora. perché sapete come funziona, no? Nel 2015 era già iniziata la sceneggiatura su Giunta Marino sì Giunta Marino no, poi c’erano alcuni scandaletti in nuce, il commissariamento, il M5S che prometteva funivie, sesterzi e miracoli; c’erano miliardi (in euro!) di debiti dei quali l’attuale Sindaca non parla più e non ci si poteva certo occupare di Roma da nulla come le ganasce e i carri attrezzi, perché i Romani, e i loro governanti innanzitutto, si preoccupano soltanto di cose serie.

Così che della questione carri attrezzi e sosta selvaggia si cominciò a riparlare dopo l’elezione di Virginia Raggi la Magnifica che se non ha nulla da rimproverarsi rispetto alla decisione del 2015 avvenuta quando lei era solo lì che si inventava come imbonire i romani per posare le auguste terga sulla poltronissima capitolina, molto potrebbe [rimproverarsi] per non avere preso decisioni successive, ma sapete…

 

 

Tra comunicati stampa sulla morosità di Fratelli d’Italia, di importanza estrema per la vita (anche economica) del Campidoglio, tra gli attacchi politici a quella povera donna che doveva diventare divina e si trova nel casino più disperante della sua esistenza; tra quei palloni gonfiati che vogliono insegnare alla Sindaca dei Miracoli come governare; tra alberi caduti e colpe ad Alemanno, tra avvisi di garanzia, processi, corruzioni di qua e di là ed avvocati difensori (che vanno pur trovati, vivaddio, magari proprio nello studio dove un tempo ho fatto le fotocopie), proprio tempo per governare non ne è rimasto, figuriamoci se ne troviamo per una questione così marginale come le ganasce e i carri attrezzi, andiamo…

Dunque rimaniamo a una fumosa dichiarazione capitolina che parlava di 2017 con bandi inizio 2018 e la possibilità di affidare la questione rimozione, ganasce e soste selvagge ad Atac. Per dirlo alla romana annamo bbene…





(4 novembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO