Pubblicità
30.9 C
Roma
31.8 C
Milano

PENSIERINI ROMANI

ULTIME NOTIZIE

Pubblicità

Grande partecipazione di pubblico alla seconda edizione della “Festa della Danza di Roma – Corpo Libero”

Piazze, musei, cortili e giardini in tutti i 15 Municipi sono stati il vibrante palcoscenico delle tante iniziative in programma nel segno dell’inclusività e della condivisione [....]
HomeNotizieBonafoni (Civica Zingaretti) sulla carceri: "L'affettività dei detenuti sia un diritto riconosciuto....

Bonafoni (Civica Zingaretti) sulla carceri: “L’affettività dei detenuti sia un diritto riconosciuto. Bene la mozione”

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Roma

“È un segnale molto positivo l’approvazione in Consiglio regionale della mozione siglata dalla presidenza del Consiglio, che anch’io ho sottoscritto, sulla presentazione al Parlamento di una proposta di legge relativa alla Tutela delle relazioni affettive e della genitorialità delle persone ristrette. Il testo, che prende spunto dai risultati di un’indagine condotta in materia di Affettività e carcere in quattro istituti penitenziari della Regione Lazio dall’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale, mira ad allineare l’Italia ai Paesi europei in cui già esistono modalità più ampie di contatto delle persone detenute con i propri familiari e una maggiore tutela del loro diritto all’affettività e alla sessualità, andando così finalmente a colmare questo ritardo che grava sulle spalle della popolazione ristretta nelle carceri italiane. Tanti i punti qualificanti della proposta, tra cui: la creazione negli istituti di apposite aree dove le persone detenute possano esercitare, in assoluta privacy, il diritto all’affettività e alla sessualità; l’istituzione di permessi familiari; l’ampliamento della durata e della frequenza delle telefonate; la revisione del concetto di minori. Ci auguriamo che questa mozione – assieme a quella a firma mia e del collega Alessandro Capriccioli approvata lo scorso dicembre in Consiglio per non far entrare più i bimbi in carcere con le loro mamme, argomento sul quale ancora in queste ore ci ha giustamente richiamato l’associazione A Roma Insieme-Leda Colombini – possa indurre Governo e Parlamento ad ampliare nella normativa nazionale la garanzia del riconoscimento dei diritti e della dignità di detenuti e detenute, adempiendo così al divieto di trattamenti penali contrari al senso di umanità stabilito dalla nostra Costituzione”.

Così in una nota la capogruppo della Lista Civica Zingaretti al Consiglio regionale del Lazio Marta Bonafoni.

 

(10 febbraio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 



ULTIME NOTIZIE