Pubblicità
21.1 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotiziePollici, campanelline e il caffè di Castroni #pensieriniromani di Vittorio Lussana

Pollici, campanelline e il caffè di Castroni #pensieriniromani di Vittorio Lussana

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Vittorio Lussana

Pur con tutto l’affetto che nutro nei confronti di alcuni Youtubers, che seguo sempre e che son bravi, ce ne sono molti che chiudono sempre i loro video con gli inviti: “Iscriviti al canale”; oppure: “Lascia un pollicione all’insù”; oppure ancora: “Clicca sulla campanellina”.

La prima indicazione è una pressione psicologica: se gli argomenti trattati m’interessano, mi iscrivo. Altrimenti, perché dovrei farlo? Non è meglio lasciare all’utente la facoltà di scegliere? Il secondo invito è sostanzialmente inutile: dopo che ho messo il pollicione all’insù, tu cosa ci fai con tutti ‘sti pollicioni? Vinci una pirofila? Un servizio di piatti, come coi bollini di Castroni? Infine, la campanellina: ma se metto la campanellina su tutto quello che vedo, poi mi ritrovo con una notifica ogni 6 secondi, no? Ma perché devo impazzire con tutte ‘ste campanelline che suonano? Tra l’altro, per toglierle devo chiamare un tecnico da Palo Alto, il quale deve prendere un aereo, sorvolare la Siberia, atterrare a Fiumicino, prendere un taxi per arrivare fino a Roma, uscita n. 1 del Gra, e spiegarmi come cazzo si fa a eliminare tutte ‘ste campanelline, che non mi fanno lavorare.

Siamo ormai giunti alla perversione più assoluta: non siamo noi che non riusciamo a percepire la realtà; è la realtà che non corrisponde più all’idea che avevamo in testa noialtri.

 

(8 febbraio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO