Pubblicità

Michetti s’infuria con Lilli Gruber: “Vergognosa. Su di me falsità”

di Daniele Santi, #politica

E’ furioso Michetti, in perfetta linea con tutta la coalizione cui appartiene la sua candidatura, tutti furiosi e tutti a dare la colpa agli altri. Lui, che è meno fantasioso, se la prende con Lilli Gruber a proposito di cose dette nella trasmissione Otto e Mezzo all’indirizzo del candidato Michetti.

Vergognoso. Sono state dette cose infondate e false” tuona Michetti. “Si getta discredito sulle persone e poi ci si interroga sul fatto che le persone non vadano a votare, così si crea un clima infernale”. Si è sfogato così con l’Adnkronos.

Abbiamo seguito la trasmissione contro la quale Michetti punta il dito, ma non ci ricordiamo che Gruber abbie detto cose tremende sul candidato di Melonileghisti. Chi ha picchiato duro, è stato piuttosto Carlo Calenda che però non è sceso sul terreno politico, ma ha parlato “mancanza di un programma”, di “impreparazione”, di “parti di programma copiate dal programma di Milano” ed è su quello che Michetti dovrebbe rispondere.

Gruber è vero ha parlato di neofascismo, insieme a Fabio Volo, ma non ha detto che Michetti lo è, piuttosto ha detto che ci sono ambienti vicini a quella destra che Michetti porterebbe in Campidoglio, a dargliela vinta, che al neofascismo sono vicini. Non abbiamo sentito la frase “Michetti è fascista”, a meno che non abbiamo sofferto di una totale sordità proprio in quell’attimo per essere miracolati subito dopo. Vero è che Gruber è stata corretta in studio, e proprio da Calenda, ma rispetto al giudizio dato a chi vota la destra impresentabile che aspira al Campidoglio, che non era riferito al candidato Sindaco Michetti.

 

(7 ottobre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



Comments

comments

POTREBBERO INTERESSARTI

seguiteci

4,668FansMi piace
2,378FollowerSegui
120IscrittiIscriviti
Pubblicità

Ultime Notizie