Co-working, aree studio e rivoluzione dei tempi della città. Carlo Calenda in un’intervista all’ANSA

Data:

Share post:

di Redazione, #politica

Una Capitale a misura dei giovani con forti elementi di discontinuità rispetto al passato, è questa in sintesi la Roma di Carlo Calenda illustrata in un’intervista all’ANSA della quale riportiamo uno stralcio.

“Abbiamo pensato sia al co-working che a predisporre luoghi in cui studiare in ogni municipio”, cose che vanno fatte “dal Comune”. Secondo Calenda è il Comune, nel senso di Istituzione, che deve occuparsi e fare da perno per l’integrazione sociale anche se in partnership positive con i privati. Calenda spazia dallo sport, all’aggregazione giovanile, ai tempi della città con decongestionamento “del giorno” predisponendo servizi anche la notte, allo smart working, al decongestionamento della vita quotidiana.

 

(15 luglio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



altre notizie

Roma: Bonessio (EV), ripartire dal risultato dell’Alleanza EV-SI per ricostruire una efficace opposizione alla destra

di Redazione Politica “È positivo il risultato raggiunto dall’Alleanza Europa Verde - Sinistra Italiana che, già con il successo nei...

Morassut (Pd): “Votare Pd per difendere Pnrr, aiutare i deboli e perché la destra ha causato la crisi di Roma”

di Redazione Politica "Perché votare Pd? Perché il voto al Partito democratico garantisce un rapporto solido con l'Europa in...

Mattia (PD). “Dolore per l’ennesima vittima, la sicurezza sul lavoro sia priorità”

di Redazione Politica "Esprimo la massima vicinanza alla famiglia dell’uomo che oggi ha perso la vita in un cantiere nella...

Mattia (PD): “Garante Sandoni ottima alleata nella lotta a disuguaglianze e fragilità giovanili”

di Redazione Roma “Quella tra la Garante dell'infanzia e dell'adolescenza della Regione Lazio e la IX Commissione Lavoro, formazione,...