Carlo Calenda ha presentato i cinque minisindaci

Leggi di più

Estorsione a Roma. la Polizia di Stato arresta un 47enne

Roma. La Polizia di Stato, a seguito di approfondite e tempestive indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma, ha eseguito un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo di 47 anni, gravemente indiziato del reato di estorsione

CONDIVIDI

di Redazione, #Roma

Una sola lista civica “Calenda Sindaco“, per il leader di Azione che si presenta praticamente contro tutti per la corsa al Campidoglio dopo gli unanimemente riconosciuti disastrosi cinque anni di Virginia Raggi e la corsa al Campidoglio entra nel vivo, con Calenda che ha presentato i primi nomi che si candideranno per governare i municipi.

Si tratta di quattro donne e un uomo scelti per il governo di cinque Municipi provenienti tanto dall’amministrazione pubblica sia da professionisti della società civile pronti alla pugna: Calenda li ha presentati nella quartier generale del leader di Azione al grido di “l’unico modo possibile per far girare Roma è avere un programma e una classe dirigente preparata e che non ha partecipato alla paralisi di Roma”. Una squadra con la quale Calenda inizierà ad incontrare i cittadini, con incontri pubblici e domande senza rete, a partire dal mese di giugno. I nomi in corsa sono Giuseppe Lobefaro per il I Municipio, che ha già governato nel 2001 e di nuovo nel 2006; Caterina Boca per il Municipio II, avvocatessa, è dal 2016 consigliera presso il Municipio Roma II dove ricopre l’incarico di Presidente della Commissione Politiche sociali, rapporti con le ASL, sicurezza e politiche abitative; la giornalista Simonetta Novi è in corsa per il Municipio VIII. Francesca Severi è alla sua prima esperienza in politica e corre per il Municipio XII. Per il Municipio XIII corre invece Caterina Monticone, donna di cultura e dalle molteplici esperienze lavorative e sociali, che ne 2013 viene eletta al Consiglio del Municipio XIII, rivestendo l’incarico di Presidente della Commissione “Elette – Pari Opportunità”, componente delle tre Commissioni permanenti “Servizi Sociali”, “Lavori Pubblici”, “Cultura e partecipazione” e della Commissione speciale per la scrittura del Regolamento del Consiglio del Municipio.

 

(19 giugno 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 




Pubblicità