Pubblicità
17.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotizieL'Unione delle Comunità Romanès in Italia (UCRI) sostiene il DDL Zan

L’Unione delle Comunità Romanès in Italia (UCRI) sostiene il DDL Zan

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, #DdLZan

L’Unione delle Comunità Romanès in Italia (UCRI) – associazione che rappresenta più di 50 organizzazioni di rom e sinti – ha preso posizione a favore del DDL Zan contro omotransfobia, misoginia e abilismo, aderendo alla campagna “Diamoci una mano” del mensile Vanity Fair, pubblicando sulla propria pagina Facebook una foto dei suoi
componenti.

“Abbiamo affrontato insieme i campi di concentramento ed eravamo tra i più discriminati – dichiara Gennaro Spinelli, presidente UCRI – oggi siamo ancora tra le minoranze più discriminate. Sosteniamo con convinzione il DDL Zan – continua Spinelli – perché crediamo nella pluralità delle differenze come ricchezza e non come ostacolo, crediamo fermamente che vi sia bisogno di costruire ponti e abbattere i muri dei pregiudizi e degli stereotipi”.

“La posizione di UCRI – dichiara Ervin Bajrami, attivista Rom – è importantissima. Direi che è una posizione storica. Parla a tant* di noi, rom e LGBTQIA+, e ci invita a prendere
posizione, a uscire fuori, a essere noi stess*. L’intersezionalità è l’unico strumento che abbiamo per uscirne tutt* vincenti”.

 

(21 aprile 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 




PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO