Home / L'Opinione Roma / Dittatura sanitaria? Basterebbe togliergli il diritto alle cure del servizio sanitario nazionale (ma si dovrebbe essere come loro)

Dittatura sanitaria? Basterebbe togliergli il diritto alle cure del servizio sanitario nazionale (ma si dovrebbe essere come loro)

0Shares

di Daniele Santi #Lopinione twitter@GaiaitaliaRoma #Maicoifascisti

 

Dunque assisteremo (o abbiamo assistito, dipende quando leggerete) alla manifestazione del 10 ottobre, che in soldoni rivendica il diritto di contagiarsi e di contagiare in nome di una peculiare e perversa percezione della realtà, presumibilmente dominata da una “dittatura sanitaria” che ha la colpa imperdonabile di evitare che il paese piombi nel caos da malattia infettiva.

Così sembrano pensarla i neofascisti, i no mask, coloro che negano l’esistenza del Covid-19, che tacciamo di “dittatura sanitaria” – loro che le dittature le conoscono bene e che cercano tutti i modi per praticarle di nuovo – così preda di una dittatura da essere persino liberi di poter manifestare in libertà, proprio perché sotto dittatura, in una pubblica piazza concessa loro dopo regolare domanda ai dittatori che li governano.

Questa masnada cialtronesca che si inventa il fascismo dove non c’è negandolo dove c’è stato sul serio, si ritroverà allegramente in piazza per dire il poco che ha nella testa, dovendo presumibilmente rispettare DPMCM e distanziamento sociale, uso della mascherina incluso, per potersi assembrare. Se non lo facessero, e dubitiamo che lo faranno, si potrebbe essere tentati di suggerire ai “dittatori sanitari”, ministro Speranza in testa, di sospendere loro indefinitamente l’assistenza sanitaria gratuita e per tutti che questo paese offre, in nome della non esistenza del Covid-19 e della lotta alla “dittatura sanitaria” alla quale sarebbero sottoposti….

Purtroppo per mettere in pratica questa misura si dovrebbe essere come loro, che se fossero al posto di chi attualmente governa, non esisterebbero a farlo proprio contro gli oppositori come il vecchio fascismo che loro negano delirando di un neofascismo sanitario, fece a suo tempo. Lo insegna la Storia.

Anche se è vero che per neofascisti, no mask e resistenti contro la “dittatura sanitaria” la Storia non esiste. A meno che non sia quella che sta dentro le loro inutili teste.

 

(9 ottobre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 




Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi