Pubblicità
15.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCronaca Roma & LazioRoma, forzano a mano le saracinesche per rubare. Presa baby gang rom

Roma, forzano a mano le saracinesche per rubare. Presa baby gang rom

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, #Roma twitter@GaiaitaliaRoma #Cronaca

 

Saracinesche forzate a mano per rubare. A compiere l’azione quattro minorenni di etnia rom, di età compresa tra i 13 e i 17 anni. Una vera e propria baby gang quella identificata dai Carabinieri della Compagnia Roma Casilina, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma. Per tutti l’accusa è furto aggravato, in concorso tra loro.

Le indagini dei militari sono partite a fine novembre 2019, a seguito di un furto avvenuto in zona Centocelle. Ad essere preso di mira un negozio specializzato in vendita di articoli per sport “rotellistici”. Secondo quanto appurato, nel corso della notte, quattro ragazzi di giovane età, avevano forzato a mano la saracinesca, per poi piegarla e creare un varco per il membro della banda più piccolo di età e corporatura. Era quest’ultimo infatti che, penetrato all’interno, asportava la cassa con l’incasso dei giorni precedenti. Il resto del gruppo faceva invece da palo, attendendo all’esterno l’uscita del complice. Al termine dell’azione, durata pochi minuti, i giovani si sono subito dati alla fuga a piedi facendo perdere le proprie tracce.

I Carabinieri, coordinati dalla Procura per i Minorenni, sono però riusciti a risalire alle loro effigi fotografiche, scoprendone l’etnia e il fatto che erano sconosciuti alle forze dell’ordine. I militari si sono così informati sul territori, anche censendo i campi nomadi della parte sud est della Capitale. In questo modo, hanno identificato il gruppo, residente nel campo nomadi di via di Salone. I Carabinieri hanno poi confrontato le loro impronte con quelle repertate all’interno dell’esercizio commerciale dal personale specializzato della Sezione Rilievi dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma, analizzate dal RACIS di Roma. Hanno così scoperto che appartevano al tredicenne già individuato nel corso dell’attività.

Dopo averli deferiti all’Autorità Giudiziaria, ai minori è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari. In salvo solo il tredicenne, non imputabile per l’età.

 

 

(31 gennaio 2020)

@gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 




 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO