Home / notizie / Delinquenziale incoscienza: i tifosi russi ubriachi iniziano a saltare sulla scala della Metro che cede. Ventiquattro i feriti

Delinquenziale incoscienza: i tifosi russi ubriachi iniziano a saltare sulla scala della Metro che cede. Ventiquattro i feriti

di G.G. #Roma twitter@gaiaitaliacomlo #Cronaca

 

Sarebbero stati i numerosi tifosi del CSKA di Mosca, accorsi in gran numero ed in gran numero ubriachi fino al rimbecillimento a provocare l’incidente della Metro A nella stazione di Repubblica a Roma, dove la scala mobile ha ceduto risucchiando la gente. Uno spettacolo spaventoso: un viaggiatore ha perso una gamba, ci sono decine di feriti – alcuni di loro in codice rosso. L’incoscienza di un gruppo di ubriaconi ha provocato la tragedia.

Secondo le prime ricostruzioni, offerte anche da Repubblica, sarebbero stati proprio i tifosi russi devastati dall’alcool, a provocare lo spaventoso incidente coi loro salti sulla scala mobile che ha ceduto improvvisamente (foto IlMattino.it) facendo cadere le decine di persone che stavano transitando in quel momento e sarebbe proprio tra di loro il maggior numero di feriti, feriti che si conterebbero, secondo le ultime notizie, a decine proprio tra i tifosi del CSKA Mosca giunti a Roma per la partita di Champions League.

Il bilancio definitivo della sciagura degli incoscienti è di 24 feriti, di cui uno grave, quasi tutti tifosi del CSKA di Mosca.

 




 

(23 ottobre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





Comments

comments

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi