Pubblicità
12.9 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCronaca Roma & LazioOstia, lavori alla ditta già indagata: favolosi 5Stelle al lavoro

Ostia, lavori alla ditta già indagata: favolosi 5Stelle al lavoro

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram
La presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo del M5S

di G.G. #Roma twitter@gaiaitaliacomlo #Ostia

 

 

Finalmente la minisindaca grillina e la sua giunta delle meraviglie hanno incominciato a lavorare ed i risultati si vedono subito: hanno infatti affidato un appalto in somma urgenza e senza gara all’imprenditore Angelo Salzano, arrestato nel 2013 nella maxi inchiesta che portò a galla la commistione nel X Municipio tra mafia e pubblica amministrazione, cosa che non deve interessare granché alla neo presidente Giuliana Di Pillo, che gli ha affidato i lavori per il dragaggio del Canale dei Pescatori. L’imprenditore è stato condannato in primo grado a 8 mesi per truffa e falso in atto pubblico. A tutt’oggi la Sama srl di Salzano percepisce ancora dal X Municipio soldi pubblici.

Giuliana Di Pillo, da parte sua, è quella minisindaca che diceva che grazie a lei si sarebbe sconfitto l’astensionismo e che è stata eletta dal 30% dei votanti, perché non perdono occasione – in casa Grillo – per coprirsi di ridicolo.

A proposito della favolosa misura dell’altrettanto favolosa minigiunta Di Pillo scrive Repubblica:

Così, in barba alla trasparenza, alla regola di ferro a 5Stelle delle gare pubbliche e del contrasto a imprenditori collusi col malaffare (così è per i giudici dell’ottava sezione penale), il primo provvedimento della giunta guidata da Giuliana Di Pillo è stato affidare lavori pubblici alla stessa ditta finita nella bufera giudiziaria che, in un colpo solo, portò in carcere per corruzione con l’aggravante del metodo mafioso, poi confermato in primo grado, Armando Spada, l’ex leader di CasaPound Ferdinando Colloca, il numero uno del municipio Aldo Papalini, l’ex maresciallo della Marina Cosimo Appeso e gli imprenditori Antonio Amore e Angelo Salzano (quest’ultimo fu l’unico a non avere contestato l’articolo 7). Per capire ancora meglio: i lavori assegnati dalla Sama di Salzano in somma urgenza due settimane fa, sono gli stessi per cui nel dicembre del 2013 fu arrestato. Il dragaggio del canale dei Pescatori appunto, ieri come oggi. Gli interventi sono stati affidati un mese e mezzo alla ditta appaltatrice Zoldan che ha vinto un regolare bando di gara per la manutenzione triennale. Ma, il 12 dicembre la neoeletta grillina Di Pillo con una somma urgenza ha affiancato alla Zoldan, la Sama di Salzano. L’importo, come ha scoperto la capogruppo municipale di Fratelli d’Italia Monica Picca con un accesso agli atti, è minimo. Ma la sostanza è tutto.

Dunque continua il meraviglioso ed indimenticabile percorso politico del M5S che mentre grida di lottare e combattere contro la corruzione ed il malaffare poi nella realtà dei fatti compie azioni che sono l’opposto di ciò che grida dal Sacro Blog. In campagna elettorale, ricorda la consigliera Picca, gli adepti di Grillology avevano “sbandierato che avrebbero fatto gare pubbliche, ma alla prima occasione hanno dimostrato incapacità e dilettantismo. Di Pillo, come Raggi, (…) la neo gestione grillina fa lavorare ditte in qualche modo collegate a scandali che hanno già distrutto il nostro territorio”.




(29 dicembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO