Home / Comune di Roma / Matrimonio. Panecaldo (PD): “M5S imbarazzanti delibera e regolamento su nuove location già pronte dal 2014”

Matrimonio. Panecaldo (PD): “M5S imbarazzanti delibera e regolamento su nuove location già pronte dal 2014”

di Gaiaitalia.com, #Roma

 

 

“Vedere all’opera i 5stelle  è imbarazzante perché non si capisce se si sentano i più furbi della contrada, se siano degli inguaribili bugiardi o degli asini nell’amministrare la cosa pubblica. Forse sono tutte e tre le cose messe assieme. Furbi perché approvano marchette per Ostia visto che andrà presto ad elezioni; bugiardi perché i 5s furono gli unici ad astenersi sulla delibera “sposarsi a Roma” di cui sono primo firmatario; asini perché neanche sanno che non vi era bisogno di alcuna nuova delibera ma bastava dare seguito al regolamento approvato, a seguito della delibera consiliare, dalla precedente giunta” – è quanto dichiara l’ex capogruppo capitolino del PD Fabrizio Panecaldo . “Sui ‘ matrimoni a Roma’ non serve alcuna delibera è già tutto pronto va pubblicato solo l’avviso! Mi preme ricordare che a seguito della delibera 34/2014 ‘sposarsi a Roma’ con la quale si chiedevano nuove location per celebrare i matrimoni fu emanato un regolamento cui doveva seguire un avviso pubblico. Quella annunciata oggi dal consigliere Ferrara è una copia mal riuscita del tutto inutile. In un anno e mezzo di giunta Raggi,  nonostante le crescenti richieste all’amministrazione capitolina, dell’avviso pubblico neanche una brutta copia.  E’ necessario peraltro sottolineare che allora i consiglieri M5S e la futura sindaca Raggi sulla delibera  che ampliava i luoghi per le cerimonie nuziali si astennero. L’atto fu approvato sull’onda crescente delle richieste da parte dei nubendi e di giovani operatori del settore e grazie alla circolare ministeriale. Roma fu il primo grande comune italiano a darsi un regolamento sulla materia,  altri comuni del Lazio come Fiumicino furono più veloci nell’emanazione dell’avviso pubblico e da tempo celebrano fuori dai locali comunali. Purtroppo anche questo anno e mezzo dell’amministrazione a cinque stelle è trascorso inutilmente nonostante molte persone si siano rivolte all’amministrazione, nubendi e giovani interessati al business, non ricevendo alcuna risposta . Sono stati persi così decine di milioni e non pochi posti di lavoro tra incoming turistico legato alla celebrazione dei matrimoni e nuove occupazioni. Tanti giovani che attendono la pubblicazione del bando che farebbe nascere nuove attività.  Oggi quella dei  5 stelle altro non è che l’ennesima marchetta su Ostia in vista delle prossime elezioni. Una manifestazione di quello che c’è di più vecchio nel panorama politico e che evidenzia come unico interesse quello di bottega.  Mi auguro che la sindaca Raggi voglia intervenire al più presto provenendo alla pubblicazione dell’avviso pubblico per dare alla città nuove opportunità di guadagno e di lavoro”.

 




 

(27 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

Comments

comments

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi