Pubblicità
12.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotizieRoma celebra i 100 anni dalla nascita del fisico Marcello Conversi

Roma celebra i 100 anni dalla nascita del fisico Marcello Conversi

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Gaiaitalia.com, #Roma

 

 

Sarà una serata interamente dedicata alla figura dello scienziato Marcello Conversi quella che si terrà negli spazi dell’Ex Dogana di San Lorenzo venerdì 29 settembre dalle 18 alle 2 del mattino. In coincidenza con la Notte Europea dei Ricercatori saranno celebrati i 100 anni della nascita del noto fisico italiano con incontri, dibattiti ed eventi di intrattenimento culturale dal titolo “Sulle tracce delle particelle. Storie di fisici da via Giulia al CERN”, nel ricordo delle importanti ricerche scientifiche portate avanti dallo stesso Conversi e dal gruppo di ricercatori che, durante la seconda guerra mondiale, lavorarono con lui negli scantinati del Liceo Virgilio di Via Giulia.

Marcello Conversi è stato un fisico sperimentale, docente di fisica alle Università di Pisa e di Roma. Insieme a Ettore Pancini, Oreste Piccioni e Gilberto Bernardini, svolse negli anni della seconda guerra mondiale e in quelli immediatamente successivi un’importante serie di esperimenti sui raggi cosmici che segnarono di fatto la nascita della fisica delle alte energie e gli valsero due candidature al Nobel. Giovane studente dell’Istituto di Fisica dell’Università di Roma La Sapienza, Conversi si rese protagonista nei giorni più caldi del bombardamento alleato di un gesto eroico che garantì la sopravvivenza della sua ricerca e dei macchinari utili a perseguirla. In un viaggio clandestino lungo i viali di Roma, insieme al suo amico e collega Oreste Piccioni, condusse i macchinari dall’Istituto fino agli scantinati del Liceo Virgilio di Via Giulia. Qui, nella mitica aula 70, i due scienziati insieme al subentrante Ettore Pancini, furono in grado di portare avanti gli studi che, successivamente, si sarebbero rivelati decisivi per la loro importante ricerca.

Negli anni cinquanta a Pisa diresse il progetto per la realizzazione di un avanzato centro di calcolo elettronico (il Centro Studi Calcolatrici Elettroniche, o CSCE) seguendo un suggerimento che Enrico Fermi aveva dato a lui, Giorgio Salvini e Gilberto Bernardini durante il Congresso di Varenna del 1954. Da questa iniziativa nacque la scuola di informatica italiana. Per questo ottenne nel 1961 la medaglia d’oro del Presidente della Repubblica. A partire dal 1970 Conversi e il suo gruppo lavorarono alla realizzazione di esperimenti al collider e+e- ADONE, a Frascati e successivamente prese parte a esperimenti sulle particelle contenenti il quark charm al Fermilab e al CERN, del cui comitato scientifico è stato Vice Presidente dal 1969 al 1975.




(26 settembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata



PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO