Pubblicità
11.7 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCronaca Roma & LazioPolizia di Stato. Numerose le attività della Polizia Ferroviaria: denunce e arresti

Polizia di Stato. Numerose le attività della Polizia Ferroviaria: denunce e arresti

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Particolare rilievo hanno assunto le operazione “alto impatto” nelle giornate del 24 e del 26 gennaio svolte in collaborazione con la  Questura di Roma e le altre Forze di Polizia nell’area esterna e interna alla stazione di Roma Termini. 603 le persone controllate; 2 ordini di allontanamento, decine di bagagli controllati da parte della Polizia Ferroviaria.

Nella giornata del 20 gennaio gli agenti del Posto di Polizia Ferroviaria di Roma San Pietro hanno tratto in arresto una persona che doveva essere agli arresti domiciliare  per il reato di evasione. Sempre nella stessa giornata gli agenti del Reparto Operativo di Roma Termini sono intervenuti a seguito di una lite scaturita tra due persone all’interno della galleria commerciale della Stazione di Roma Termini. Una delle parti è stata denunciata perché, durante la lite, aveva usato un cacciavite verso la controparte.

Nella mattinata del 24 gennaio, i poliziotti della Sottosezione di Polizia Ferroviaria di Fiumicino hanno provveduto ad effettuare degli accertamenti su un bagaglio sospetto lasciato in prossimità dell’area di ingresso viaggiatori dello scalo ferroviario. In particolare gli operatori hanno rinvenuto una valigia, e dopo aver verificato l’assenza di pericoli, per le persone e l’ambiente circostante, hanno visionato il contenuto della borsa, al cui interno hanno trovato non solo effetti personali, ma anche alcune medaglie olimpiche ottenute nel corso di competizioni sportive nazionali ed internazionali, appartenenti ad un famoso atleta olimpico italiano Diego PETTOROSSI. I poliziotti sono riusciti a rintracciare il proprietario della valigia che ha potuto riprendere possesso dei propri beni nella stessa mattinata. L’atleta olimpionico si è congratulato per l’operato svolto dagli Agenti in servizio.

Nella mattinata del 25 gennaio sulla linea lenta Roma – Cassino, nel comune di Palestrina, alcuni operai stavano tagliando gli arbusti presenti a ridosso della sede ferroviaria quando hanno rinvenuto un ordigno bellico. Sul posto si sono portati gli agenti del Posto Polizia Ferroviaria di Ciampino e gli artificieri della Questura di Roma i quali, dopo aver accertato che si trattava di un proiettile d’artiglieria, hanno proceduto alla rimozione e successivamente a farlo brillare in sicurezza in un terreno isolato ubicato nelle vicinanze. L’evento ha comportato l’interruzione della circolazione su entrambi i sensi di marcia per il tempo strettamente necessario alla rimozione dell’ordigno.

Nel pomeriggio del 25 gennaio gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer per il Lazio, durante i servizi di controllo anticrimine in ambito ferroviario, ha tratto in arresto una persona per il reato di furto aggravato; la stessa era stata vista dagli stessi poliziotti mentre nascondeva in un busta degli oggetti prelevati da alcuni negozi della stazione. L’uomo aveva con sé anche vari capi di abbigliamento e profumi con ancora i sistemi anti taccheggio attaccati.

Gli agenti della Sottosezione di Polizia Ferroviaria di Roma Tiburtina hanno denunciato in stato di libertà tre persone per furto aggravato in concorso; gli stessi, sulle linee ad alta velocità dirette al nord, avrebbero derubato alcuni viaggiatori.

Nelle giornate del 24 e del 26 gennaio, nell’ambito dell’operazione “Alto Impatto due persone sono state sanzionate dagli agenti della Squadra Amministrativa e del Reparto Stazione di Roma Termini, perché sorprese ad effettuare, senza la prescritta autorizzazione dell’ente gestore della struttura F.S., il servizio di assistenza ai clienti presso le biglietterie self-service all’interno della stazione ferroviaria di Roma Termini, avvicinando gli utenti intenti ad acquistare i titoli di viaggio ed impedendo la libera fruizione del servizio ferroviario. Nei confronti delle predette persone è stato disposto l”ORDAL”, che corrisponde ad un’imposizione data ad un cittadino di non sostare, in questo caso specifico, nella stazione ferroviaria di Roma Termini e nelle relative pertinenze, per le successive 48 ore.

In questa settimana è continuata l’attività del personale della Polizia Ferroviaria specializzato nell’educazione alla legalità ed alla sicurezza ferroviaria presso le scuole del Lazio. 2 gli incontri per il progetto “Train… to be cool”, che si propone di sensibilizzare i più giovani a comportarsi in modo corretto e sicuro nelle stazioni e sui treni al fine di ridurre l’incidentalità giovanile.

Informa un comunicato stampa della Polizia di Stato.

 

 

(28 gennaio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO