Eleonora Mattia. “Interveniamo sull’emergenza del lavoro femminile con Legge su parità salariale”

Data:

Share post:

di Redazione Roma

“Approvato dalla Giunta regionale il regolamento attuativo della legge sulla parità salariale, sostegno all’occupazione femminile e valorizzazione delle competenze delle donne. Un segnale importante in una giornata come quella odierna che ci vede costrette a stilare un bilancio preoccupante sull’occupazione femminile: dopo la recessione al femminile causata dalla pandemia, il 2021 poteva essere l’anno della ripresa, ma le donne, che hanno visto ridurre molto più significativamente degli uomini i volumi occupazionali, continuano ad incontrare più ostacoli nel mercato del lavoro. Con questo regolamento, che da corpo e gambe ai tanti impegni contenuti nella legge, entriamo nel vivo dell’applicazione della normativa che giorno dopo giorno ci appare più urgente per intervenire concretamente in questo quadro drammatico” dichiara Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione lavoro e pari opportunità del Consiglio Regionale e prima firmataria della legge regionale 7/2021

Secondo le stime di Fondazione Studi Consulenti del Lavoro su dati Istat, tra 2019 e 2021, il numero degli occupati si è ridotto di 567 mila unità, per una contrazione del 2,5%. Quasi la metà dei posti di lavoro persi a seguito della pandemia (49,2%) è stato femminile. Le donne hanno, infatti, subito una perdita molto più significativa degli uomini in termini relativi: 279 mila occupate in meno per una contrazione del 2,9% (contro il 2,2% di quella maschile).

“I dati sono preoccupanti e si aggiungono ad un quadro di contesto notoriamente già critico. Con questo strumento attuativo ci schieriamo dalla parte delle donne, ma è necessario il supporto di tutti, compresi gli uomini, per creare un’alleanza nel mondo del lavoro e nella società, quanto mai urgente per garantire una ripresa che sia davvero sostenibile, paritaria, coraggiosa” .

Il regolamento attuativo prevede:

  • la costituzione di un Registro delle aziende “virtuose” alla cui iscrizione conseguono specifiche premialità; la previsione di “criteri di genere” nelle procedure di appalto a favore delle imprese iscritte nel Registro o che abbiano presentato il Rapporto sulla situazione del personale sul minor aggravio retributivo tra i sessi, previsto dalla normativa statale;
  • contributi alle MPMI che abbiano assunto donne, fino al 100% delle spese sostenute per la necessaria formazione, riconosciuti nella misura massima alle donne vittime di violenza e con disabilità
  • il sostegno all’imprenditoria femminile di qualità;
  • la riserva di una quota dei crediti di emergenza del “Fondo per il microcredito e la microfinanza” alle donne in situazioni di disagio sociale;
  • la concessione dei buoni per l’acquisto di servizi di baby-sitting per figli minori fino a 12 anni e di caregiver familiare;
  • un’apposita giornata, il 7 giugno, contro le discriminazioni di genere sul lavoro.

 

(8 marzo 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 



altre notizie

Roma: Bonessio (EV), ripartire dal risultato dell’Alleanza EV-SI per ricostruire una efficace opposizione alla destra

di Redazione Politica “È positivo il risultato raggiunto dall’Alleanza Europa Verde - Sinistra Italiana che, già con il successo nei...

Morassut (Pd): “Votare Pd per difendere Pnrr, aiutare i deboli e perché la destra ha causato la crisi di Roma”

di Redazione Politica "Perché votare Pd? Perché il voto al Partito democratico garantisce un rapporto solido con l'Europa in...

Mattia (PD). “Dolore per l’ennesima vittima, la sicurezza sul lavoro sia priorità”

di Redazione Politica "Esprimo la massima vicinanza alla famiglia dell’uomo che oggi ha perso la vita in un cantiere nella...

Mattia (PD): “Garante Sandoni ottima alleata nella lotta a disuguaglianze e fragilità giovanili”

di Redazione Roma “Quella tra la Garante dell'infanzia e dell'adolescenza della Regione Lazio e la IX Commissione Lavoro, formazione,...