Pubblicità

Carlo Calenda: “Servizi prima ai romani? Idiozie pericolose”

di Giovanna di Rosa, #Politica

Carlo Calenda a muso duro contro il candidato della destra, quello che se ne va dai dibattiti perché non “ama le offese personali”, e infatti si schiera alle elezioni con una compagine che della gentilezza e del rispetto ha fatto bandiera [sic], tal Enrico Michetti da Radio Radio, contestando duramente la sua affermazione di offrire servizi “prima ai romani”.

Siamo alla replica, rimodernata, delle promesse ai gonzi di Virginia Raggi. Calenda, scrive l’Adnkronos, parla di viaggio ”Dalle idiozie innocue a quelle pericolose” e chiede al candidato Michetti o del soave verbo se “un milanese che viene a lavorare a Roma non avrebbe accesso ai servizi come un romano di nascita?”. Calenda ricorda poi “l’ovvia incostituzionalità” della proposta, aggiungendo che “una Capitale deve attrarre persone non respingerle”. “Sei inadeguato”, chiude in un tweet Calenda, leader di Azione e candidato sindaco a Roma, postando la frase del candidato del centrodestra ‘asili, case e servizi prima ai romani’.

Per non lasciare dubbi su come la pensa Carlo Calenda scrive poi un tweet che non lascia adito a speculazioni di nessun genere.

(10 agosto 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 



Comments

comments

POTREBBERO INTERESSARTI

seguiteci

4,668FansMi piace
2,378FollowerSegui
120IscrittiIscriviti
Pubblicità

Ultime Notizie