Pubblicità
12 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCopertinaMonica Maggi presenta "Noi Siamo Stupende" – Un calendario “over” per dire...

Monica Maggi presenta “Noi Siamo Stupende” – Un calendario “over” per dire NO al body shaming

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Cultura twitter@GaiaitaliaRoma #Fotografia

 

Donne normali. Anzi, stupendamente normali. Così si sono chiamate le “calendar girls” italiane (giornaliste, commercianti, libere professioniste, casalinghe) dai 40 agli 80 anni. Si sono candidate per la creazione del calendario NOI SIAMO STUPENDE, collezione di immagini al naturale e senza ritocchi.

Da questa iniziativa, che vuole essere un deciso NO al body shaming (derisione del corpo) nasce il calendario NOI SIAMO STUPENDE 2021. Un inno alla gioia di esserci, esistere, vivere e sorridere alla vita anche dopo gli “anta” e senza nessun ritocco artificiale. Il ricavato delle vendite verrà destinato alle attività di BeFree, cooperativa sociale contro tratta, violenze e discriminazioni.

Il calendario verrà presentato ufficialmente il 25 novembre (Giornata nazionale contro il femminicidio) c.a. alle ore 16 presso Assemblea Testaccio (via A.Volta 22, Roma)

Il calendario verrà presentato ufficialmente il 25 novembre (Giornata internazionale contro il femminicidio) c.a. alle ore 16 presso Assemblea Testaccio (via A.Volta 22, Roma).

 

NOI SIAMO STUPENDE – Un calendario “over” per dire NO al body shaming
Ideazione Monica Maggi (Associazione Libra)
Foto Luana Firmani
COSTO DEL CALENDARIO: 10 euro (se acquistato con spedizione vanno aggiunti 4,80 di spese postali)
PER ACQUISTARE IL CALENDARIO:
scrivete a maggi.monica@gmail.com
Info
366-4008466 Monica Maggi
06-5747696 Assemblea Testaccio
06 64 76 07 99 BeFree

 

 

BeFree – via della Lungara 19 (Roma)
Cooperativa sociale contro tratta, violenze e discriminazioni nasce a Roma il 27 febbraio 2007 e mette al centro della propria attività il tema della violenza contro le donne, della tratta di esseri umani e delle discriminazioni. Queste tematiche sono analizzate e confrontate in tutti i loro aspetti e complessità nel contesto del sistema culturale, legale ed etico che le genera e le rafforza. Gestisce centri antiviolenza e case rifugio per donne che fuggono da situazioni di violenza domestica o tratta di esseri umani, nel territorio del Lazio, dell’Abruzzo e del Molise, e progetti volti all’empowerment a favore di donne che hanno esperito situazioni di violenza.

 

(12 novembre 20209

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 




PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO