Pubblicità
18.2 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeeconomiaDopo Sky anche il TG5 di Mediaset fugge da Roma

Dopo Sky anche il TG5 di Mediaset fugge da Roma

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi

 

 

 

 

Continua la fuga dalla Capitale dei Miracoli a 5Stelle dove le aziende che danno lavoro non vogliono più stare: ha cominciato Sky, migrando tutta la redazione a Milano – vano fu l’intervento della Sindaca Raggi – ed ora è il momento della redazione del Telegiornale di Canale 5, il conosciutissimo Tg5 che il 26 maggio ha scioperato proprio contro lo spostamento della redazione composta da 50 giornalisti e dei 90 tecnici, e che spiana la strada, scrive Repubblica, alla smobilitazione di tutto il comparto news di Mediaset e rafforza l’antipatia delle aziende che fanno sul serio verso una Capitale sporca, caotica, invivibile, puzzolente e malgestita che è proprio il contrario di Milano, efficiente ed accogliente.

Così mentre Milano prospera,e  la sua amministrazione gongola, Roma affonda, e con lei Virginia Raggi dei Miracoli: dopo Sky ed il TG5 vuole andarsene anche Eni, che è la prima azienda italiana, mica bruscolini. Naturalmente anche qui emerge la teoria complottista che vuole Roma bersagliata dalle decisioni di un oscuro ed imprecisato manovratore che avrebbe interesse ad affondarla a favore di Milano che non deve vedersela con la crisi di Alitalia o la sparizione dei Call Center dalla città.

Sullo sfondo un’amministrazione capitolina incapace, la cui prima cittadina è stata citata come teste dal principale imputato per Mafia Capitale, e che si dimostra incapace di domare i mostri ai quali in campagna elettorale aveva promesso di tagliare la testa e che sono sempre i soliti: rifiuti, sporcizia, corruzione, disorganizzazione. Altro che burattinai…

 

 

 

(26 maggio 2017)

 




 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO