Pubblicità
17.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCronaca Roma & LazioScontri squadristi di fronte alla sede del PD, la scusa è la...

Scontri squadristi di fronte alla sede del PD, la scusa è la protesta dei taxisti. Raggi con loro

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram
foto: Il Messaggero

di G.G.

 

 

 

 

 

Mentre Virginia Raggi, Sindachissima di tutte le Città, scendeva dall’alto del suo scranno per andare a fare pat pat sulla spalla di chi sciopera da giorni paralizzando il trasporto, perché c’è un emendamento ad una legge che riguarda la libera concorrenza – e questi la libera concorrenza di Uber e NCC per esempio, non la vogliono – e mentre Gianni Alemanno si faceva vivo proprio mentre anche Raggi lo faceva, tanto per capire chi comanda nella Capitale, un nostro collaboratore casualmente nella zona del Nazareno ci riferiva delle grida, degli insulti, dei saluti romani di possibili appartenenti a Casapound, Forza Nuova, destre varie, insieme ai manifestanti sotto la sede del PD, a Sant’Andrea delle Fratte.

Ci scriveva da un ristorante lì vicino dal quale, a causa dei disordini, non riusciva ad uscire. La mossa propagandistica di Virginia Raggi, in caduta nel gradimento dei tassisti prontamente assunta a nuovi stratosferici onori, approfittava della sua uscita per parlare come se non esistessero le telecamare: gradimento prontamente risalito.

Bilancio della giornata la conferma che il M5S è in realtà amico delle corporazioni che a parole dice di voler cancellare, vedi mercati, bancarelle, chioschi ed ora taxi, e che la Sindaca è la Sindaca di Tutte le Caste, nonostante dica il contrario. Altra conferma la presenza della destra orribile di Gianni Alemanno a fiancheggiare ogni momento di tensione nella Capitale con interventi di dubbia efficacia e non necessari.

Cosa vogliono i tassisti? Non vogliono la libera concorrenza e chiedono, pretendono, che l’emendamento che questa libera concorrenza instaura, venga cancellato. La Sindaca delle Funivie approva. Grillo, Vate del Sacro Blog, regala il suo assenso agli insulti, alle parolacce ed ai saluti romani. Si chiamava apologia di fascismo un tempo. Ora si chiama lotta alla casta. Guarda un po’. E deve intervenire la Polizia a disperdere i manifestanti. Così ci raccontano. Non è mai una bella cosa. Mentre chiudiamo il pezzo, sul quale torneremo più tardi o domani, a bocce ferme, ci informano che i manifestanti hanno liberato la strada di fronte alla sede del PD e sono raccolti nella piazzetta antistante.

 

 

(21 febbraio 2017)

 




 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO