Pubblicità
13.5 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeRoma CulturaUn marzo da urlo al Filmstudio Roma (e un fine febbraio altrettanto...

Un marzo da urlo al Filmstudio Roma (e un fine febbraio altrettanto imperdibile)

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Pa.M.M.

Una primavera ricca di appuntamenti con cinema, musica, teatro e sperimentazione in un susseguirsi di serate che riserveranno tante sorprese al nostro pubblico amico. Si parte domenica 26 febbraio (ore 18,30), per il ciclo Potere al Cinema verrà presentato il film Il Fischio al Naso.

Un film del 1967 che, nell’unicità stilistica del grande Ugo Tognazzi, ci offre una serie di spunti stimolanti per riflettere, a distanza di oltre mezzo secolo dall’uscita di questa opera, sul nostro rapporto con il frastagliato mondo della sanità. Ospite dell’evento la Dottoressa Virginia Barchi che con gli amici della Sala Strasberg del Tordinona dibatterá su questa tematica non solo sulla base del film ma soprattutto sulle questioni di stretta attualità che riguardano tutti noi.

Tante le proiezioni che ci accompagneranno in un viaggio nelle questioni di attualità.
Potere al Cinema, questo il titolo della lunga rassegna, propone domenica prossima Il Fischio al Naso, cui seguirà l’incontro con Virginia Barchi, giovane medico con cui parleremo delle criticità del nostro sistema sanitario

Greg e la Big Fat Band di Max Pirone saranno i protagonisti, il 20 marzo, di un omaggio a Burt Bacharach. Un’occasione per ascoltare ottima musica intervallata dagli interventi di Greg nell’atmosfera speciale della Sala Pirandello. Serata dedicata al Rave l’11 marzo con il documentario Roma illegale, la graphic novel Cassadritta e la presentazione del volume Quando il fumo si dirada, che ci aiuteranno a conoscere questo fenomeno nella sua fase iniziale che ha rappresentato il periodo più intenso e significativo.

Dal 24 al 26 quattro capolavori (2 film e 2 doc) di Werner Herzog, regista geniale e straordinariamente abile nell’esplorazione della coscienza e della verità.

Un appuntamento a cui teniamo particolarmente sarà quello con Giuseppe Sciarra e il suo Ikos, un cortometraggio che proietteremo la sera del 25 (prima di Nosferatu). Un lavoro, di emozioni e sentimenti dello stesso Sciarra, attraverso il quale siamo sicuri di stimolare un bel dibattito sul bullismo, tema centrale dell’opera realizzata da nostro amico e collaboratore all’interno del Filmstudio.

 

 

(23 febbraio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO