A Roma si presenta “Fake News e linguaggio d’odio”, a Scomodo con Flavia Fratello e i registi Natale, Sciarra e Trinelli

611

di Redazione

Domenica 19 febbraio presso la redazione di Scomodo a Roma, in Via Carlo Emanuele I, 26, alle ore 17.30, verrà presentato uno dei sei episodi della docuserie, L’ultima transizione tra memoria e futuro codiretta dai registi Andrea Natale, Giuseppe Sciarra e Ennio Trinelli. La puntata che verrà proiettata nel palazzo occupato di Spin Time da giovani e appassionati attivisti nel cuore del quartiere dell’Esquilino è Fake News e Linguaggio D’odio.

A presentare l’evento Giulia Bandini che dopo la proiezione del documentario si interfaccerà con i tre registi del progetto e con una delle protagoniste della puntata, la giornalista di La7, Flavia Fratello. A seguire un Dj set. Fake News e Linguaggio d’odio raccoglie una serie di interviste a personaggi illustri del mondo della cultura come ad esempio la giornalista Lia Tagliacozzo, i giornalisti Alessio Lasta e Anton Filippo Ferrara, il direttore di Scomodo, Tommaso Salaroli e il presidente dell’Anica, Francesco Rutelli.

Natale, Sciarra e Trinelli hanno affrontato il tema delle fake news che durante la pandemia ha avuto un vero exploit che ha evidenziato le crepe non solo di certa informazione mediatica ma soprattutto dei social. Le notizie false hanno creato un caos che ha provocato gravi danni nella fruizione dell’informazione e nel documentario si cerca di capire quali sono state le conseguenze di tutto ciò e come evitare che questo riaccada. Altro tema caldo è quello del linguaggio d’odio in rete che ha messo per l’ennesima volta nella lente dìingrandimento le pecchie di una società italiana profondamente razzista, antisemita, misogina e omofoba.

Un lavoro dunque di giornalismo d’inchiesta fruibile nell’evento di Scomodo e di cui lo spettatore può godere per intero sulla piattaforma WeShort. Oltre a Fake News e Linguaggio d’odio, si parla nella docuserie anche di Tecnologia, Digitale, Smart working, Grande Reset, Eco Femminismo e altro ancora. Temi importanti e attuali che vale la pena sviscerare per riflettere su una realtà globale in continuo cambiamento e in crisi d’identità.

 

 

(14 febbraio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata