Insomma, le solite destre si sentono già onnipotenti e fanno opposizione a un paese

Data:

Share post:

di Daniele Santi

Si potrebbe anche tentare di fidarsi, avendo proprio molta fiducia nel prossimo, di queste destre, ma poi succedono cose e ci sono atteggiamenti di tale inconsistenza politica che, anche avendo molta fiducia nel prossimo, ti portano a dire che forse tocca guardare al centro se proprio a sinistra non puoi andarci per improvvisa paralisi.

Non ci si riferisce soltanto alle disavventure di FdI, con la sua leaderessa che si sente già tanto vincitrice da lavorare addirittura alla lista dei ministri [sic] – pare siano tutti volti presentabilissimi, per mascherare ciò che è impresentabile – tutto questo a mesi dalla scadenza naturale della legislatura, colpi di testa grillini a parte, ci si riferisce anche alle pulsione di Salvini che ha già resuscitato se stesso nonostante il suo partito che lo vuole morto per resuscitare la Lega Nord di Bossi (avanti, sempre avanti verso il futuro con queste destre!); non ci si riferisce soltanto all’ala destra del M5S, quella oggi antigovernista che scomparirà persino da se stessa qualora porti a compimento il suo folle proposito di Draghicidio. Ebbene non sarà mai detto con troppa enfasi che queste Destre sono all’opposizione del progresso di un Paese, non all’opposizione parlamentare.

Ciò che vogliono è che tutto rimanga com’è affinché lo status quo permetta a chi ha posizioni di rendita e di potere di mantenerle, non per meriti, ma per diritto divino. L’Italia che le destre raccontano è un’Italia che esiste soltanto nelle realtà parallele che queste creano a beneficio di chi non ha mezzi critici, o acriticamente decide di credere a tutto, per opporsi allo slogan semplicistico tipo quello della leaderessa la cui unica proposta politica fino ad ora è stato “La Sinistra fugge dal voto”.

Le altre destre a firma Berlusconi-Salvini non sono assolutamente interessate al proseguimento della legislatura: vogliono le poltrone di Lamorgese e Speranza, altro che niente governo col M5S, come sempre dicono una cosa e ne vogliono un’altra e più sembrano interessati alla prosecuzione di un’azione politica più agiscono per impossessarsi delle poltrone. Dicendo che le vogliono gli altri.

In questo articolo su Gaiaitalia.com Notizie i 19 punti elencati da Luigi Di Maio (il nostro non è endorsement è informazione) su tutto ciò che la caduta del governo Draghi impedirà all’Italia di realizzare.

 

(19 luglio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



altre notizie

Draghi dice “Nell’attuazione del PNRR non ci saranno ritardi”. Poi parla Meloni: “I ritardi del Pnrr sono evidenti”

di Giancarlo Grassi Si avvicina la data dell'investitura e Meloni deve sganciarsi da Draghi, così sceglie il modo peggiore, che è quello...

Le consigliere Baglio e Cicculli: “Ancora violenza contro una donna a Roma, a lei tutta la nostra vicinanza e solidarietà”

di Paolo M. Minciotti "Vogliamo esprimere la nostra vicinanza e solidarietà alla donna che la scorsa notte è stata aggredita...

Roma: Bonessio (EV), ripartire dal risultato dell’Alleanza EV-SI per ricostruire una efficace opposizione alla destra

di Redazione Politica “È positivo il risultato raggiunto dall’Alleanza Europa Verde - Sinistra Italiana che, già con il successo nei...

Morassut (Pd): “Votare Pd per difendere Pnrr, aiutare i deboli e perché la destra ha causato la crisi di Roma”

di Redazione Politica "Perché votare Pd? Perché il voto al Partito democratico garantisce un rapporto solido con l'Europa in...