In occasione della prima grande personale di Cao Fei in Italia, al MAXXI il suo film Asia One fino al 30 gennaio

Data:

Share post:

di Redazione Cultura

In occasione della prima grande personale in Italia dell’artista cinese Cao Fei, figura di spicco del panorama artistico internazionale, il MAXXI presenta al pubblico il suo lungometraggio Asia One (videogallery del MAXXI, fino al 30 gennaio 2022, ingresso libero, orari proiezione: 11.30 | 12.45 | 14.00 | 15.15 | 16.30 | 17.45 ).

Presentato per la prima volta al Guggenheim Museum di New York, Asia One è un racconto fantascientifico ambientato nel grande centro di smistamento merci di Jiangsu in Cina, il primo al mondo in cui il lavoro è stato completamente automatizzato. In questa dimensione alienante di iperefficienza e produttività senza sosta, in cui umano e “non-umano” si sovrappongono fino a confondersi, tra due operai inizia lentamente a nascere un legame speciale. Il film si concentra in particolare sul tema del lavoro e dell’automazione dei sistemi di produzione e distribuzione.

Guardando alla Cina contemporanea, Cao Fei rappresenta, con toni surreali, poetici, a tratti ironici, un futuro che è già il nostro presente riflettendo sull’impatto che l’accelerazione economica e l’utilizzo delle nuove tecnologie hanno avuto sulla classe operaia, sui nuovi rapporti tra vita quotidiana, produzione intelligente e globalizzazione.

Fino all’8 maggio la mostra Cao Fei. Supernova  (a cura di Hou Hanru e Monia Trombetta) prosegue nella galleria 5 del MAXXI: l’interazione tra realtà e fantasia, reale e virtuale, memoria e futuro prende vita tra gli spazi del museo. La mostra presenta, insieme a due importanti film dell’artista, Haze and Fog (2013) e La Town (2014), opere apprezzate dal pubblico internazionale come il film Nova (2019), il lavoro in realtà virtuale The Eternal Wave (2020), e Isle of Instability (2020) opera commissionata da Audemars Piguet Contemporary, l’ultima creazione realizzata dall’artista nella sua casa di Singapore, in cui esplora le ripercussioni psicologiche della pandemia e dell’isolamento.
Le opere vengono presentate al MAXXI all’interno di un percorso installativo articolato che parte dai luoghi reali, e a volte privati, della vita dell’artista, la Cina contemporanea, il suo quartiere, il suo studio e la sua casa e si affaccia su un futuro virtuale minaccioso e surreale.

Nata a Guangzhou nel 1978, Cao Fei è un artista cinese di fama internazionale che attualmente vive a Pechino. Nei suoi film e installazioni unisce riflessioni sulla società, estetica popolare, riferimenti al surrealismo e linguaggio documentario. Le sue opere riflettono sul cambiamento e la rapida evoluzione della società cinese. Le opere di Cao Fei sono state esposte in numerose esposizioni internazionali, tra cui la Biennale di Shanghai (2004), la Biennale di Mosca (2005), la Biennale di Taipei (2006), la 15° e 17° Biennale di Sydney (2006 e 2010), la Biennale di Istanbul (2007), la Triennale di Yokohama (2008) e la 50°, 52° e 56° Biennale di Venezia (2003, 2007 e 2015).

 

(18 gennaio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



altre notizie

Draghi dice “Nell’attuazione del PNRR non ci saranno ritardi”. Poi parla Meloni: “I ritardi del Pnrr sono evidenti”

di Giancarlo Grassi Si avvicina la data dell'investitura e Meloni deve sganciarsi da Draghi, così sceglie il modo peggiore, che è quello...

Le consigliere Baglio e Cicculli: “Ancora violenza contro una donna a Roma, a lei tutta la nostra vicinanza e solidarietà”

di Paolo M. Minciotti "Vogliamo esprimere la nostra vicinanza e solidarietà alla donna che la scorsa notte è stata aggredita...

Roma: Bonessio (EV), ripartire dal risultato dell’Alleanza EV-SI per ricostruire una efficace opposizione alla destra

di Redazione Politica “È positivo il risultato raggiunto dall’Alleanza Europa Verde - Sinistra Italiana che, già con il successo nei...

Morassut (Pd): “Votare Pd per difendere Pnrr, aiutare i deboli e perché la destra ha causato la crisi di Roma”

di Redazione Politica "Perché votare Pd? Perché il voto al Partito democratico garantisce un rapporto solido con l'Europa in...