Il sottosegretario leghista Durigon: “Cancellate Falcone e Borsellino,si torni a intitolare il parco a Mussolini”

Leggi di più

CONDIVIDI

di G.G. #Politica

La Lega di Salvini continua a stupire coloro che la pensavano democratica con continui colpi a destra in contrasto all’azioni di Meloni, che non si può certo definire mancina, nemmeno se lo fosse (e la cosa ci interessa poco).

E’ andata di traverso a Claudio Durigon l’intoccabile l’idea del sindaco di Latina, Coletta, di intitolare l’ex Parco Mussolini (il nome era già stato tolto nel ’43, reintegrato con una forzatura politica tipica di certa destra ancora in giro all’inizio degli anni ’90 del secolo scorso) di intitolare il parco a Falcone e Borsellino, da qui la proposta: macché Falcone e Borsellino, si torni a chiamarlo Parco Mussolini, che ha fatto tante cose buone tra cui le leggi razziali che ispirarono Hitler e delle quali la Lega sembra sentire tanto la nostalgia.

Ecco, sotto elezioni, rispuntare la Lega repubblichina, razzista, senza parole per la nazionale italiana meticcia che vince ori alle Olimpiadi, sfiatata, boccalona, crapulona e volgare, che governa comuni sciolti per mafia (effettivamente non li governa più) e che tutto ciò che sa fare è continuare a lanciare provocazioni.

Claudio Durigon è sottosegretario all’Economia del governo Draghi, perché a scardinare il potere ci si prova sempre dall’interno…

 

(7 agosto 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 



Pubblicità