Pubblicità
12.8 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotizieRifiuti, Europa Verde: "Roma affoga nella monnezza"

Rifiuti, Europa Verde: “Roma affoga nella monnezza”

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, #Politica

“Non si può certo dire che questa Sindaca non sia democratica: in ogni quartiere della capitale, senza sconti per nessuno, ci sono montagne di sacchetti di rifiuti ammassati davanti ai cassonetti strapieni di immondizia. A Roma va in scena l’ennesima emergenza rifiuti. Le strade della città sono invase da fetidi miasmi che rendono l’aria irrespirabile: volatili, cinghiali e ratti si accalcano davanti a tanta abbondanza. No, non è una bella cartolina per la Capitale, soprattutto in un periodo in cui il turismo dovrebbe puntare a ripartire”.

Questa la denuncia di Nando Bonessio e Guglielmo Calcerano, co-portavoce di Europa Verde del Lazio e di Roma, che proseguono: “Nonostante abbia potuto governare la città per ben 5 anni e 5 mesi, oltretutto con una maggioranza politica monocolore e monopartitica, Raggi non ha mantenuto nessuna delle sue promesse sulla gestione dei rifiuti a Roma. In campagna elettorale, aveva garantito che in città la differenziata sarebbe arrivata al 70% e invece è ancora ferma al 46% e per giunta di qualità sempre più scadente, visto che Roma ha continuato a puntare sulla ‘differenziata stradale’ con i cassonetti. Negli anni ’20 del terzo millennio, la Capitale d’Italia è l’unica metropoli europea che adotta questo sistema, arrivando addirittura a ridurre la differenziata nei quartieri in cui veniva effettuato il porta a porta spinta, così come è accaduto a Colli Aniene”.

“Ma non solo, – incalzano i due ambientalisti, – l’immobilismo sulla raccolta è stato degnamente accompagnato dalla totale incapacità di progettare e realizzare nuovi impianti di media e piccola taglia a basso impatto ambientale che potessero lavorare i rifiuti raccolti in modo differenziato. Ora, con due impianti per il trattamento dei rifiuti ko, non si sa più come gestire l’immondizia e come lavorarla e per questo si arriva a esportarla in altre regioni con costi ingiustificati per i romani. Il vero scandalo perpetrato da questa Giunta non è ‘esportare’ i rifiuti e far ricadere sui romani i costi che ne derivano, il ‘vero e vergognoso scandalo’ è che mentre i rifiuti viaggiano fuori regione non si realizzano quegli impianti di trattamento del materiale raccolto in modo differenziato di cui Roma ha bisogno e che sono previsti dal Piano Regionale Rifiuti”.

“Con i rifiuti in ogni strada e la differenziata ferma e fatta male, possiamo veramente dire che la stella della sostenibilità e della difesa dell’ambiente, tanto sbandierata dal Movimento della Raggi, si è definitivamente spenta. Non vale neanche la pena sottolineare la mancata attuazione del Piano Regionale Rifiuti, – ricordano i due esponenti di Europa Verde, – l’aver cambiato per sei volte negli ultimi cinque anni la governance dell’AMA la quale, peraltro, ha prodotto un Piano Industriale totalmente inadeguato. Non è neanche più credibile la difesa che la Sindaca tenta di fare, riferendo a ogni piè sospinto che AMA aveva un debito da 250 milioni di euro e di averlo scoperto solo a fine consiliatura. Basta ricordare che l’ammanco legato alla vicenda immobiliare del Centro Carni, ceduto come cespite patrimoniale ad AMA nel 2010, si conosceva già da tempo”.

“Trovare le soluzioni a problemi conosciuti che gravano sulla qualità della vita dei cittadini, – hanno concluso Bonessio e Calcerano, – fa parte del lavoro di un Sindaco fin dai primi giorni dopo la sua elezione. Invece la Raggi si è sempre occupata principalmente di criticare e accusare le gestioni precedenti, limitandosi a continui paragoni senza quasi mai preoccuparsi della sua amministrazione. Che, possiamo dirlo, è stata un fallimento”.

Così un comunicato stampa di Europa Verde giunto in redazione.

 

(25 giugno 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietati

 





 

 

 

 

 

 

 




PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO