Pubblicità
12.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotizie"Pensierini Romani" di Vittorio Lussana: Su e giù dalla ‘piccionaia’ di via...

“Pensierini Romani” di Vittorio Lussana: Su e giù dalla ‘piccionaia’ di via Lepanto

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Vittorio Lussana #PensieriniRomani twitter@GaiaitaliaRoma #Politica

 

Più avanti, anche con quelli di Youtube dovremo fare i conti. Non è, infatti, possibile che uno come ‘il Greg’ diventi il quinto ‘youtuber’ più seguito d’Italia. Uno che afferma che l’avvento della radio provocò l’influenza ‘spagnola’ e che, adesso, il coronavirus sarebbe esploso a causa della rete 5G. Lo sappiamo che è anche la tesi di uno pagato dai ‘grillini’, ma francamente fa schifo. Può darsi che la rete 5G possa causare altri problemi, ma non certo il Covid-19. E la spagnola degli anni 1918-19, ancora oggi nessuno sa bene da cosa ‘diamine’ sia stata prodotta. Certamente, non con le frequenze della radio, perché la scoperta che fece Guglielmo Marconi fu proprio quella di individuare quelle onde elettromagnetiche che proteggono la Terra dalle radiazioni del sole. Non si è trattato, cioè, di qualcuno che ha messo in moto un processo: le frequenze radiofoniche erano lì, attorno a noi, ma nessuno le aveva ancora scoperte. Marconi non prese il Nobel perché aveva comunicato con sua moglie attraverso un filo collegato a due rotoli di carta igienica esauritisi dopo essersi pulito il ‘fondoschiema’. La sua non è stata una scoperta fisica, meccanicista, come quella di Alan Turing, quando decrittò il codice Enigma dei nazisti, inventando la telescrivente. Guglielmo Marconi ha scoperto le onde radio, le quali trasportano le nostre voci da un punto all’altro del globo terrestre. E, forse, anche oltre. Non era uno che si è inventato una macchina o un ‘accrocco’. Non era una sorta di ‘elettricista incompreso’. In ogni caso, tornando alla piattaforma Youtube, è vero che il secondo ‘youtuber’ più seguito in Italia sia il buon Alessandro Masala, che in effetti è uno bravo, che verifica le notizie prima di darle ‘in pasto’ a tutti. Ma che al quinto posto ci sia questo qui, che ‘spara minchiate’ dalla cucina di casa sua, è una cosa veramente da ‘complottari’ all’ultimo stadio. Certi canali debbono essere oscurati. E, per riaprire il suo, questo ‘Il Greg’ si deve fare, per lo meno, i due anni che servono per iscriversi all’elenco dei pubblicisti, con tanto di crediti formativi da ‘raccattare’. E quando vorrà riaprire il suo canale, lo obbligate a iscriverlo al registro stampa del Tribunale, che qui a Roma è finito nella ‘piccionaia’ di via Lepanto, su all’ultimo piano. Così almeno, per arrivarci, il nostro amico ‘il Greg’ butta giù un po’ di ‘panza’, facendosi le scale in su e in giù per portare i duemila pezzi di carta che servono al magistrato. Tra le altre cose, questo Tizio ha anche dichiarato, in uno dei suoi video, che “se scrivi due articoli diventi giornalista”, o “sei già un giornalista”. Venisse a chiederlo ai ‘miei’, ai quali ‘rompo i coglioni’ dalla mattina alla sera e, persino, in piena notte, così almeno comprende di quale delicata professione stiamo parlando. Agli italiani che lo seguono, invece, vanno fatti i complimenti, ma veramente sinceri: la Botteri, in Iraq, si aggrappava ai carri armati americani; la Fallaci, una volta, si ritrovò sepolta dai cadaveri; Ilaria Alpi l’hanno fatta fuori e ancora oggi non si sa neanche chi sia stato. Eppure, un sacco di gente dà retta a questo Tizio, che dice cose da ubriachezza molesta. Complimenti vivissimi: voi si che siete un popolo intelligente. Altro che Germania, Olanda o Svezia.

 

(17 aprile 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 




PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO