Home / Dunque, Direttrice Maggi... / Il Capitano: andare per fregare e rimanere fregati… Dunque, Direttrice Maggi

Il Capitano: andare per fregare e rimanere fregati… Dunque, Direttrice Maggi

di Monica Maggi #DunqueDirettrice twitter@GaiaitaliaRoma #Politica

 

Andare per fregare e rimanere fregati. O chi la fa, l’aspetti. Diciamo che il vocabolario dei proverbi abbonda e offre numerosi spunti per definire morbidamente quello che è avvenuto in Italia, per dare una connotazione metaforica o simbolica alla nostra crisi di Governo. Eccoci, comunque. Il Capitano è andato, ribaltato, sceso dalla nave che stava guidando come se fosse stata una sua esclusiva proprietà. Con un equipaggio che obbediva ammaliato ai suoi ordini.

Ora però mi chiedo: se noi italiani non tolleriamo l’eccesso di prepotenza e arroganza (lui pensava di farsi dare pieni poteri, sfiduciando il Governo, e per fortuna che la nostra Costituzione è forte, blindata e potente) e quindi abbiamo fatto muro compatto a questo passo falso, perché gli stessi italiani si fanno accecare da evidenti comportamenti da sbruffone? Mi chiedo quanti siamo, quali siamo, mi chiedo e chiedo contiamoci, facciamo l’appello.

Cosa ci è piaciuto di Salvini? Perché qualcosa ci è piaciuto sicuramente, per restare così stregati dal 4 marzo 2018 a pochi giorni fa. Cosa ci manca? Cosa vorremmo, quali sono le certezze di cui andiamo alla ricerca?

La crisi di Governo è sotto gli occhi di tutti e tutti ne parlano. E quindi vorrei seguire i consigli di Antonio Zollo, caporedattore de L’Unità negli anni 90: “Se tutti parlano dell’attentato in Spagna, tu parla del bagno crollato a casa della signora Pina”. Nel particolare troviamo la spiegazione del generale. E quindi davvero vorrei sapere cosa ha permesso ad un personaggio così ignorante, arrogante, neofascista, grezzo e rozzo di attecchire nella nostra memoria e cultura. Perché poi siamo così, alla fine arriva il colpo di scena e di coda e diventa tutto un altro film.

 

(29 agosto 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 

 





 

 

 




Comments

comments

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi