Home / notizie / Metti una mucca nel Tevere e aggiungila ai topi e avrai una giunta, proprio quella

Metti una mucca nel Tevere e aggiungila ai topi e avrai una giunta, proprio quella

di Giovanna Di Rosa, #Roma twitter@gaiaitaliacomlo #Tevere

 

 

Roma come Nuova Dehli? O meglio, il Tevere come il Gange? Ci sono alcune differenze fondamentali. La prima: Roma è la città eterna, Nuova Dehli no. Un’altra: il Gange è un fiume sacro, oltre che sporco. Il Tevere è sporco e basta. La terza: a Roma governa Virginia Raggi con la sua giunta di incapaci. A Nuova Dehli non hanno certe fortune.

Dunque abbiamo alcune possibilità. La mucca apparsa improvvisamente nella acque del fiume Tevere prontamente immortalata da gentaglia di rara cattiveria che vuole la morte politica della Sindaca delle meraviglie è un complotto della castala mucca non esiste, è un ologramma. Come i topi che appaiono a scompaiono da Roma a seconda se al governo ci sia Ignazio Marino o Virginia Raggi. Terza possibilità, da prendere seriamente in considerazione: la mucca è morta. Come il famoso gallo. Ne deriva quindi che the cow is dead, la vache est mortela vaca ha muerto.

Fine del siparietto.

Le carcasse di animali nei fiumi hanno un problema. Imputridiscono e trasmettono malattie. Direte voi che nel Gange ci si lavano. Anche nel Tevere, non con tanta frequenza, ma qualcuno l’ho visto. C’è anche chi ci si tuffa a volo d’angelo. Che gli angeli dalle parti di certi ponti son di casa come i barboni. Dunque c’è poco da scandalizzarsi, perché la mucca nel Tevere altro non è che l’ennesima testimonianza del buonissimo lavoro della giunta di Nostra Signora delle Carcasse del Tevere e di Tutti i Fiumi che avvicina Roma – non aspettavamo altro! – alle grandi anzi grandissime metropoli del mondo facendoci sentire, ed è più ideologico che affettivo, vicini come non mai a Nuova Dehli o Bombay ed alle loro pessima abitudini igieniche. Perché tra progresso e regresso (per certe teste) differenze non ce ne sono.





(6 dicembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

Comments

comments

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi