Pubblicità
17.8 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotizieRoma chiude i rubinetti e l'assessora Meleo pensa al "decoro" della metro

Roma chiude i rubinetti e l’assessora Meleo pensa al “decoro” della metro

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Gaiaitalia.com, #Roma

 

 

Mentre Roma rischia di chiudere i rubinetti a 1milione e mezzo di cittadini l’assessora Meleo, la geniale Meleo, comunica con la solita enfasi dei suoi entusiasti addetti stampa, che sono terminati gli interventi di pulizia delle scale di accesso delle stazioni della Metro A di Cinecittà, Ottaviano e della Linea B Circo Massimo. Il comunicato stampa parla di un ciclo di pulizie approfondite per migliorare il decoro delle scale esterne delle stazioni metropolitane. Le attività vanno dal lavaggio (allora l’acqua c’è?), all’igienizzazione e sono proseguite con la rimozione dei graffiti. Il comunicato prosegue informando che sono ancora in corso i lavori a Repubblica e a Lepanto e si sta intervenendo anche all’ingresso della stazione di Piramide, dal parcheggio lato Piazzale dei Partigiani. Tutto questo alle 13.49′ del 24 luglio. E dalle rimanenti stazioni nessuna notizia.

Poi Meleo scatena il suo irresistibile eloquio: “Le metropolitane sono un biglietto da visita importante della nostra città e vogliamo che i tanti cittadini e turisti che utilizzano quotidianamente le stazioni possano viaggiare nel modo più confortevole possibile. Gli operatori si stanno impegnando effettuando lavaggi accurati di pavimenti e pareti delle scale di ingresso e rimuovendo i graffiti che deturpavano gli ingressi. Migliorare il trasporto pubblico è il principale obiettivo del nostro lavoro”.

Pulire le scale e gli ingressi è effettivamente molto, ma molto più importante dell’avere treni puntuali, puliti e con autisti che non trascinano una malcapitata per centinaia di metri per distrazione… E’ chiaro che per Meleo “migliorare” il trasporto pubblico significa effettuare interventi di pulizia “di facciata” nelle scale e non profondamente nei meccanismi vitali di un Atac sempre più insopportabilmente ed irresponsabilmente padrona dei disastrati trasporti pubblici di Roma. Con Meleo che commissiona comunicati stampa improbabili invece di intervenire…

Del resto Meleo è quella che si faceva bella con i 150 mezzi acquistati da Marino e che il M5S non voleva, cosa volete aspettarvi…





(24 luglio 2017)

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO