Pubblicità
13.5 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCampidoglio & MunicipiVirginia Raggi la Magnifica e la narrazione delle "regole precise sui migranti"...

Virginia Raggi la Magnifica e la narrazione delle “regole precise sui migranti” che cambiano secondo convenienza

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di G.G.

 

 

 

E’ un esilarante comunicato stampa quello che giunge in redazione dal Campidoglio e che fa propria la narrazione mediatica delle “regole precise” e del “bisogna essere molto chiari” che Virginia Raggi delle Funivie mette in campo dall’insediamento per zittire i critici, che son sempre di più, dell’immobilismo capitolino a 5Stelle.

Virginia Raggi Bifronte ha scelto di intervenire sulla questione migranti con un comunicato stampa di raro razzismo e di buonismo neobalilla francamente raccapricciante, soprattutto dopo la svolta anti-immigrati di Sindaca del Pannolino Lavabile-Di Maio-Grillo che ha fatto del M5S l’ultima ruota del Carroccio: “Roma fa la sua parte e continuerà a farla come anche tutte le altre città grandi e piccole. L’accoglienza dei più fragili è prima di tutto un dovere morale che deve tuttavia essere attuato con regole precise e in maniera controllata per evitare sacche di illegalità e fenomeni opachi come quelli visti in passato proprio qui a Roma. Solo in questo modo sarà possibile tutelare seriamente chi ne ha diritto senza creare scontri sociali”: ne deriva quindi che la Sindaca delle Incapacità e dell’Immobilismo si propone come benefattrice, come colei che salva Roma dal disastro possibile futuro che è colpa – immaginate un po’ – degli Immigrati e non di una giunta di irresistibile demenzialità che, proprio come il M5S cambia lo Statuto a seconda delle necessità dei suoi esponenti (ed anche qui tocca tirare in ballo la Sindaca dalla Lacrima Facile), cambia orientamento politico a seconda dei voti presi all’ultima elezione (cosa importa se a dicembre 2016 diceva il contrario di ciò che ha detto ieri?). Cosa importa se l’editto raggico contro i migranti puzza di opportunismo lontano un chilometro? Perché Raggi non dice che le famose sacche di illegalità sono esplose come bombe, fino ad ora, proprio all’interno della sua augusta giunta e proprio a causa di colui che lei, la Sacra Sindaca, non voleva allontanare “sennò andiamo a casa tutti?”.

Partorito il comunicato stampa che dovrebbe rassicurare i Romani con l’ennesimo blablabla, la Sindaca dei Frigoriferi Semoventi potrà di nuovo tornare ad occuparsi di nulla come ha fatto fino alla settimana scorsa. Con una sola differenza: dopo i risultati elettorali, staremo a vedere quelli del 25 giugno, ed in attesa del processo Marra, l’augusta poltrona di Donna Raggi la Favolosa scotta moltissimo.

 

 

 

(15 giugno 2017)





 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata




 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO