Pubblicità
30.9 C
Roma
31.8 C
Milano

PENSIERINI ROMANI

ULTIME NOTIZIE

Pubblicità

Grande partecipazione di pubblico alla seconda edizione della “Festa della Danza di Roma – Corpo Libero”

Piazze, musei, cortili e giardini in tutti i 15 Municipi sono stati il vibrante palcoscenico delle tante iniziative in programma nel segno dell’inclusività e della condivisione [....]
HomeNotizieTorna al cinema Quattro Fontane di Roma  dal 14 al 17 marzo...

Torna al cinema Quattro Fontane di Roma  dal 14 al 17 marzo 2024 il Festival del Cinema Tedesco, giunto alla sua quarta edizione

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

Torna al cinema Quattro Fontane di Roma dal 14 al 17 marzo 2024 il Festival del Cinema Tedesco, giunto alla sua quarta edizione. Il Festival è organizzato da German Films, il centro nazionale di informazione e consulenza per la promozione dei film tedeschi nel mondo, in collaborazione con il Goethe-Institut e l’Ambasciata della Repubblica di Germania a Roma.

I film scelti per questa quarta edizione (dalla giuria composta da Cristiana Paternò, Mauro Donzelli e Miriam Mauti) costituiscono una selezione delle opere più interessanti tra le produzioni cinematografiche tedesche più recenti, spaziando dall’emancipazione femminile alla rivendicazione dei diritti degli atleti e delle atlete queer, passando per il cinema di genere e il racconto di formazione. I film sono premiati da una giuria e anche dal pubblico che è invitato a votare il film preferito. Apre il festival Falling Into Place (t.l. Cadere a posto) (Germania, 2023) di Aylin Tezel  un’opera prima su l’amore possibile e impossibile tra Kira e Ian, in fuga dal loro passato, che si incontrano sull’isola di Skye. Altro film in concorso è Black Box (t.l. Scatola nera) (Germania, 2023) della pluripremiata regista di Men On the Bridge Asli Özge, nel quale la vita delle persone che vivono nello stesso condominio diventa metafora dei giochi di potere e della politica.

Elaha (Germania, 2023) presentato al festival di Berlino 2023, è la sorprendente opera prima di Milena Aboyan, che racconta di Elaha, una giovane donna curdo-tedesca  in bilico  tra le tradizioni della propria famiglia e gli obiettivi che si è prefissata.

In anteprima italiana anche Wann Wird Es Endlich Wieder So Wie Es Niemals Warr (t.l.  Quando Sarà Finalmente Come Non È Mai Stato ) (Germania, 2023) terzo lungometraggio di Sonja Heiss tratto dal bestseller autobiografico di Joachim Meyerhoff, il film racconta le relazioni familiari dal punto di vista di un ragazzo adolescente figlio del direttore di un ospedale psichiatrico, per il quale i e le pazienti sono come una grande famiglia  molto più gentili dei suoi due fratelli maggiori. Altro titolo molto attesi  Life Is Not a Competition But I’m Winning (t.l. La vita non è una competizione ma sto vincendo)  (Germania, 2023)  film d’esordio di Julia Fuhr Mann che dirige un documentario  sulla queerness e sui corpi non normativi nel mondo dell’atletica leggera presentato a Venezia 23.

Chiude questa quarta edizione del festival Lola Corre (Lola Rennt) (Germania, 1998) di Tom Tykwer,  uno dei film simbolo del cinema tedesco moderno che ebbe tanto successo  in Italia quando  uscì in sala, che viene riproposto in occasione del 70° anniversario di German Films.

Completa il programma del festival una selezione di cortometraggi provenienti dalle principali scuole di cinema tedesche usciti nel 2023: Free Nights di Oliver Adam Kusio, Huge Choice di Oleksandra Krasavtseva, Killing Bagheera di Muschirf Shekh Zeyn, Collage di Gülce Besen Dilek, Long Time No Techno di Eugenia Bakurin, It Doesn’t Have To Be Today di Sophia Groening, Swimming Lesson di Lisa Hürtgen, Primitive Times di Hao Yu e Volver al sur di Sofía Ayala.

Il nostro Alessandro Paesano seguirà il festival e ne scriverà sulle pagine della nostra sezione Cinema Nostro. Per info sugli orari potete consultare la pagina del festival cliccando qui.

 

(6 marzo 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



ULTIME NOTIZIE