Pubblicità
17.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotizieRomani senza cervello: perché siamo diventati così?

Romani senza cervello: perché siamo diventati così?

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Vittorio Lussana

A Roma, un 34enne è stato fermato e poi arrestato, in flagranza di reato, per aver aggredito l’ex moglie sotto casa: ha proprio scelto un buon momento per fare questa cosa ‘sto qui. Un autentico genio.

Tutta Italia sta bestemmiando, a destra come a sinistra, per la morte di Giulia Cecchettin e lui si apposta sotto casa della ex per aggredirla. A piazzale Clodio poi, dove c’è il Tribunale, sempre pieno di Polizia e Carabinieri, che infatti lo hanno bloccato subito, dopo neanche 2 secondi e mezzo. Ciò accade perché i romani non leggono un tubo e non s’informano. Si è fatta largo, ormai da tempo, una romanità provinciale, totalmente chiusa in se stessa: neanche se ne accorgono che il resto del Paese è sull’orlo di una crisi di nervi. Esistono solamente loro al mondo: ma che palle!

Perché si è diffuso questo egocentrismo piccolo borghese? Non è dato sapere. Io resto convinto che avesse ragione Pier Paolo Pasolini: il pulpito televisivo, con il suo generalismo spicciolo, ha prodotto i suoi danni. Il romano più coglione della Storia? Non sappiamo nulla di lui, ma siano certi che la ex moglie, quando lo ha accannato, avrà senz’altro avuto le sue buone ragioni.

 

 

(22 novembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO