Pubblicità
8.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCopertinaFdI vuole eliminare il reato di tortura, un vecchio pallino delle destre-destre

FdI vuole eliminare il reato di tortura, un vecchio pallino delle destre-destre

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione 

Siccome alle vecchie passioni non si rinuncia mai, e i sogni son desideri, ecco nuovamente Fratelli d’Italia all’attacco del reato di tortura introdotto nell’ordinamento italiano nel 2017 dopo un tormentato iter parlamentare. Il partito di Giorgia Meloni vuole quindi eliminare il reato di tortura e inaugurare un reato globale per chi pratica anche all’estero, la maternità surrogata. Perché ci sono colpevoli e colpevoli, almeno ai loro occhi.

Ecco così la proposta, prima firmataria Imma Vietri, che insieme ad altri Fratelli (e Sorelle, per non parlare dei Cognati) d’Italia ha presentato la proposta abrogatoria, in particolare gli articoli 613-bis e 613-ter del codice penale che introducevano il reato e si lascia in piedi solo una sorta di aggravante all’articolo 61 del codice penale. Il propostone è già stato assegnato in Commissione Giustizia della Camera.

Naturalmente l’abrogazione viene suggerita, in soldoni, per proteggere le forze dell’Ordine che quotidianamente sono esposte, dal loro lavoro, al rischio di denunce dovendo magari ricorrere alle maniere forti. Ma le forze dell’Ordine sono composte da professionisti che sanno fare il loro lavoro, non da picchiatori di professione. La preoccupazione è un po’ oscura, ma tant’è.

Nuovo sollevamento delle opposizioni con la forte reazione di Ilaria Cucchi, senatrice di Sinistra Italiana-Alleanza Verde, che si è appellata al presidente Mattarella affinché non si cancelli dall’ordinamento l’aggravante del reato di tortura considerando la senatrice che mentre si sospendono “23 agenti del carcere di Biella accusati dalla magistratura di tortura di Stato nei confronti di 3 detenuti” nelle stesse ore si venga “a conoscenza dell’assegnazione in Commissione Giustizia della Camera di una proposta di legge di Fdi che vuole abrogare la tortura”.

Un “fatto gravissimo. Sostenere che la tortura in Italia non esista è una bugia” chiude la senatrice Cucchi citata dall’ANSA.

 

 

(24 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO