Nasce “Ygrò – LGBTQI+ Rights”, accoglienza, informazione, consulenza e interventi concreti

Leggi di più

CONDIVIDI

di Paolo M. Minciotti

E’ nato a Roma “Ygrò – LGBTQI+ Rights”, un progetto inserito all’interno dell’attivo mondo di “Amal for Education“. Un progetto dedicato alla comunità LGBTQI+ e a tutti coloro i quali vengono discriminati o privati dei propri diritti in qualsiasi contesto per via del proprio orientamento sessuale e/o romantico o identità e/o espressione di genere.

“Ygrò – LGBTQI+ Rights” nasce per essere “un punto di riferimento contro il bullismo, la discriminazione e la privazione dei diritti con l’intento primario di fornire accoglienza, informazione, consulenza e interventi concreti” dalla volontà di Roberta De Petro, avvocata e di Silvia Morganti, responsabile della comunicazione, rispettivamente vicepresidente e membro del consiglio direttivo di Amal for Education, di offrire le proprie competenze a sostegno della comunità LGBTQI+, di cui fanno parte.

Volontà che ha trovato realizzazione e ha potuto prendere forma grazie al sostegno, entusiasmo ed orgoglio della presidente di Amal for Education APS, Isabella Chiari, che, da anni, lavora incessantemente per garantire l’accesso all’educazione alle categorie più svantaggiate, tra cui donne e bambini rifugiati.

Mission

Sostegno legale e amministrativo, Sensibilizzazione e informazione, Supporto a servizi secondari necessari di caso in caso (orientamento e accompagnamento all’inserimento lavorativo, abitativo, allo studio anche con riferimento agli strumenti di sostegno economici disponibili), sistema di referral per accogliere in modo pieno le istanze dei beneficiari (anche dal lato pratico, psicosociale, ecc.)., sviluppo di materiali di sensibilizzazione.

 

(24 novembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità