Il ministro Luigi Di Maio è vittima del “grillino” Luigi Di Maio, buon pro gli faccia

Data:

Share post:

di Giovanna Di Rosa

Eccoci dunque ad assistere al tristo destino di Luigi Di Maio, grillino dalla verbosità violenta all’inizio della sua carriera politica – erano il tempi del Vaffa-Day (trasformato oggi in Sig. Ministro, Vaffa-Lei, per mano contiana) – che perisce del grillismo alla Luigi Di Maio d’antan. La colpa di Luigi Di Maio? Una sola: avere deciso di diventare una persona capace. E questo gli incapaci non lo perdonano a nessuno. Soprattutto se si appartiene o si è appartenuto a un branco.

Il traditore Di Maio non è più il Di Maio che stringeva i pugnetti facendosi tronfio dei successini inconsistenti dei grillini della decrescita felice ordita del ricchissimo Elevato. Di Maio ha capito, e per capire ci vuole una testa, che tra improvvisazione, demagogia e scappati di casa non c’era un grande spazio e che per uscire dal circolo ristretto del parlare al proprio ombelico sputando livore, invidia e veleno, doveva diventare grande. E, non sono particolare aderente alla politica del ministro degli Esteri, ma devo dire che ha capito che toccava addirittura studiare, migliorarsi e calarsi nella realtà reale uscendo da quella virtuale per fare politica sul serio. E pare di capire che Di Maio abbia sposato la politica sul serio, che non include la sindrome da scappato di casa a spese dello stato e dei bilanci pubblici.

Così il M5S che anche Luigi Di Maio ha contributo a creare così come lo vediamo oggi, ha deciso che Luigi Di Maio nel M5S non può più starci. Ultima decisione a Conte che, tra un tono estremista e uno feroce [sic], magari deciderà che tutto rimarrà gattopardianamente com’era senza nemmeno il bisogno di ironizzare sul chi di M5S ferisce di M5S perisce

 

 

(20 giugno 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



altre notizie

Marta Bonafoni all’evento “C’è il futuro in Ballo!”, da lei organizzato

di Redazione Politica Sono tanti i nomi presenti nel programma dell’evento di questa sera “C’è il futuro in Ballo!”,...

Rifugiati, Bonessio (Ev): “Milioni di profughi ambientali a causa di politiche scellerate di sfruttamento delle risorse”

di Redazione Politica Nel giorno in cui si celebra il diritto all’accoglienza, oltre ai rifugiati costretti a scappare dai...

Alessandro Di Battista: “Presto andrò in Russia” (anche lui, perché ormai è un vizio)

di Daniele Santi Alessandro Di Battista ha annunciato, anche lui!, che presto andrà in Russia non per la pace (non...

Grottaferrata per la prima volta ha un Sindaco al primo turno: vince Mirko Di Bernardo

di Redazione Politica Per la prima volta a Grottaferrata un Sindaco è stato eletto al primo turno. Si tratta di Mirko Di...