Pubblicità

Villa Giulia Temporary Garden, apre a Roma l’inedito Cocktail Bar nei i Giardini del Museo Etrusco

di Redazione, #Cultura

Ci sono luoghi di Roma che sono immortali e, alcuni più di altri, diventano veicolo di storia e cultura senza tempo, com’è accaduto ai Giardini del Museo Nazionale Etrusco, un luogo che, per molto tempo, è stato considerato l’ottava meraviglia del mondo, inaugurato e consegnato per la prima volta ai cittadini romani lo scorso venerdì 9 luglio 2021.

Villa Giulia Temporary Garden accoglierà il pubblico, dal martedì alla domenica, fino al 30 settembre, e unirà a doppio filo la cultura e l’intrattenimento, attraverso una proposta di cocktail bar e musica dal vivo, selezioni musicali ricercate e installazioni artistiche.

Durante la sua prima stagione artistica, le atmosfere cubane rivivranno con l’omaggio a “Buena Vista Social Club”, seguite dall’ascolto di colonne sonore tratte dai più noti capolavori di Walt Disney o dalle serate omaggio ai grandi della musica Jazz, passando per Pino Daniele o il Maestro Ennio Morricone, fino ai DjSet dalla Groove Experience.

Lo spazio inedito arredato tra divani e sedute in stile bistrot, è adornato dalle creazioni dell’artigiana del macramè Giulia Pinchetti. Nei giardini il pubblico è accolto dal djset afro-deep house di Domenico Laddaga, sulle cui vibrazioni musicali si esibisce dal vivo, il sax del maestro Lorenzo Perracino.

I giardini sono collocati alle spalle del Ninfeo, nell’area di Viale delle Belle Arti, con ingresso su Piazza Thorvaldsen, e hanno preso vita grazie alla lungimiranza di Valentino Nizzo, Direttore del Museo che ha colto l’opportunità di dare una nuova anima ai Giardini, attraverso il progetto culturale del Parioli Theatre Club e del Flaminio Garden. Una visione studiata da imprenditori e specialisti nell’organizzazione di eventi, uniti per dare vita ad un luogo che si candida a diventare veicolo attivo per la cultura. Un intento che si concretizza anche nell’importante gesto di omaggiare i primi 1000 visitatori del Villa Giulia Temporary Garden, con abbonamenti trimestrali che consentiranno di visitare il Museo Etrusco.

Cultura e cocktail bar incontrano la storia per valorizzare il museo più rappresentativo al mondo della civiltà etrusca, offrendo alla cittadinanza uno spazio en plein air tutto da scoprire, punto di riferimento della convivialità e dell’intrattenimento, in uno dei luoghi magici di Roma, anche attraverso la proposta culinaria di CargoLab, che accoglierà il pubblico con uno Street Food servito in stile Bistrot.

Il progetto culturale che vede protagonisti i Giardini di Villa Giulia, consentirà ai visitatori di “vivere” il luogo in modo fluido, scardinando la logica di “inizio-fine eventi” e integrando la fruizione dello spazio con le visite al museo, tramite attività specifiche di collaborazione. Il Direttore del Museo, Valentino Nizzo, si dichiara entusiasta e, commenta: «Sono lieto di aver colto l’occasione di valorizzare questa area dei giardini di Villa Giulia che, sin dall’inizio del mio mandato, è stata al centro di un progetto di recupero e riqualificazione che è finalmente quasi giunto a compimento e che, grazie al progetto culturale “Villa Giulia Temporary Garden”, avrà una straordinaria anteprima sin da questa estate. L’auspicio per il futuro, è che la visita al Museo di Villa Giulia, possa rappresentare un’esperienza da vivere sia dal punto di vista culturale, che sul piano più ampio del benessere, che questi luoghi possono ancora generare in tutto il loro splendore. Nell’ambito di questa inedita collaborazione, mi fa molto piacere evidenziare come si sia colta l’opportunità offerta dal nostro abbonamento, per donare a un significativo numero di privilegiati visitatori quella che a tutti gli effetti può essere definita un’esperienza multisensoriale, che consentirà di conoscere da vicino anche le ricchezze uniche del nostro museo. Un modo per continuare ad ampliare la comunità che circonda e “vive” Villa Giulia e che sa di poter tornare ogni volta che lo desidera, per scoprire anche nei dettagli più segreti, uno dei luoghi più straordinari della Capitale».

Il cocktail bar servirà drink ricercati, il cui concept mira alla “ricostruzione”, in un percorso che aspira a ricomporre un ideale dialogo con il “sarcofago degli sposi”, giunto fino a noi grazie alla tenacia di chi ne ha letteralmente “rimesso insieme i pezzi”, consentendoci oggi di ammirarlo nella sua bellezza proprio all’interno del Museo Nazionale Etrusco.

Nei giardini sarà presente una mostra fotografica curata da Carlo Mogiani, artista e fotografo già ospitato dal Maxxi – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo e più volte pubblicato sul National Geographic, che ha catturato con il suo obiettivo le “cicatrici” delle opere esposte all’interno del Museo Etrusco.

IL PROGRAMMA DI LUGLIO

Giovedì 15 luglio 2021, ore 19.00
Villa Giulia Temporary Garden, presenta: Roma suona Walt Disney
La magia delle colonne sonore Disney, i più grani classici della storia del genere, suonate dal vivo in giardino sotto le stelle di Villa Giulia. Da “Il Libro della Giungla” a “Gli Aristogatti”, da “Alice nel Paese delle Meraviglie” a “Il Re leone”, un viaggio lungo le romantiche atmosfere che hanno segnato la giovinezza di ben quattro generazioni (fino ad oggi).

Sabato 17 luglio 2021, ore 19.00
Villa Giulia Temporary Garden, presenta: Roma suona Miles Davis
Dal tramonto le note in bilico del Be-Bop risuonano nei giardini del Museo Etrusco. Esattamente 60 anni fa Miles Davis pubblica il disco più importante della storia del jazz. Nel 1959 aveva 33 anni ed era una celebrità come trombettista bebop, di cui ridefinì l’estetica, segnandone sostanzialmente la fine, per poi ripartire con Kind of Blue, la rivoluzione. Durante il concerto rivivranno due diverse epoche del jazz, partendo dal periodo bebop fino al Kind of Blue, insieme alla band formata da: Benny Amoroso (Trumpet), Fabrizio Montemarano (Bass), Riccardo Merlo (Drums) e special guest Riccardo Biseo (Piano).

Giovedì 22 luglio 2021, ore 19.00
Villa Giulia Temporary Garden, presenta: Villa Giulia suona Pino Daniele
Con la sua musica Pino Daniele ha portato l’animo di Napoli in giro per il mondo. Con le sue sonorità soul, i suoi testi delicati e la sua tecnica, il cantautore figlio di Napoli ha segnato la storia della musica italiana. Una band composta da figure di spicco del nostro panorama musicale, omaggia l’immenso Pino Daniele con un concerto-tributo in riva al mare. Sul palco: Damiano Borgi (Voce), Benny Amoroso (Tromba), Luca Casagrande (Chitarra), Fabio Di Cocco (Pianoforte), Stefano Scoarughi (Basso) e Salvatore Leggieri (Batteria).

Sabato 24 luglio 2021, ore 19.00
Villa Giulia Temporary Garden, presenta: Villa Giulia suona Ennio Morricone 

“La musica è intangibile, non ha sembianze, è come un sogno” (Ennio Morricone). Nei giardini del Museo Etrusco risuoneranno le note del miglior repertorio del Maestro Ennio Morricone, riarrangiate in chiave Jazz per l’occasione, da una band porta il proprio progetto musicale in giro per la penisola. Da “Il Buono, il brutto e il cattivo”, passando per “Mission” e terminando con i recenti lavori per Quentin Tarantino, vivremo insieme la magia delle musiche immortali che hanno segnato la storia del cinema e che hanno portato l’orgoglio del nostro paese in tutto il mondo. La band: Igor Marino (Sax), Sami Nanni (Chitarra), Dario Piccioni (Basso) e Federico Chiarofonte (Batteria). Opening Act: Standard Jazz.

 

(12 luglio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Comments

comments

POTREBBERO INTERESSARTI

seguiteci

4,582FansMi piace
2,368FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

Ultime Notizie

Comments

comments