Pubblicità

Il Salvini forcaiolo se la prende con Zingaretti per i vaccini ai carcerati. La Lombardia e il Veneto li fanno già, ma Salvini non lo sa

di Redazione, #Politica

E’ il turno del lunedì forcaiolo e quindi Salvini, troppo istituzionale da qualche giorno, decide di cavalcarlo. Lo fa attaccando Nicola Zingaretti dopo che la Regione Lazio ha reso noto che con le prime dosi di Johnson&Johnson saranno vaccinati i carcerati. “E’ una vergogna” tuona la versione forcaiola del Salvini istituzionale fino a ieri e domani chissà cosa sarà, che nel suo agitarsi a beneficio della politica anti-zingarettiano odierna dimentica un piccolo particolare. Vediamolo.

La Lombardia del suo presidente Fontana, quello che giocherellava con le mascherine in diretta video per alleggerire i toni [sic], e il Veneto di Luca Zaia, la politica dei vaccini ai carcerati la praticano già e nel silenzio-assenso  del salvini forcaiolo di oggi, quel Salvini che ieri era istituzionale, sabato scorso draghiano, venerdì filo-governativo,  giovedì a braccetto con Meloni, mercoledì contro Meloni, prima ancora frate col saio, a baciare il crocifisso e brandire il vangelo, poi a darci dentro al Papeete…

Disgraziatamente per Salvini la foga forcaiola deve avergli fatto perdere di vista il fatto che i due gioielli della Lega, Veneto e Lombardia, i vaccini ai carcerati li fanno già da marzo. Forse Fontana e Zaia devono avere dimenticato di informarlo, il ché potrebbe anche essere testimonianza vissuta del prestigio di cui Salvini gode anche dentro il suo partito…

 

(12 aprile 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 




Comments

comments

POTREBBERO INTERESSARTI

seguiteci

4,582FansMi piace
2,368FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

Ultime Notizie

Comments

comments