Pubblicità
15.2 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotizieIl peso schiacciante della Storia. "Pensierini Romani", di Vittorio Lussana

Il peso schiacciante della Storia. “Pensierini Romani”, di Vittorio Lussana

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Vittorio Lussana, #PensieriniRomani

Con i suoi 3 milioni di residenti, Roma è il comune più popoloso d’Italia e la quinta città più estesa d’Europa. All’interno della sua area di pertinenza, la ‘città dei 7 colli’ è la metropoli europea dotata della più ampia superficie di aree verdi. Fondata il 21 aprile del 753 avanti Cristo, nel corso dei suoi 3 mila anni di Storia essa è stata la prima metropoli dell’umanità, cuore pulsante di una delle più antiche civiltà del mondo occidentale, di cui ha influenzato la cultura, la lingua, la letteratura, l’arte, l’architettura, l’urbanistica, la filosofia, la religione e il diritto. Fu capitale dell’Impero romano, giungendo a estendere il proprio dominio, politico e militare, su tutto il bacino del Mediterraneo e su gran parte dell’Europa.

Centro assoluto della cristianità cattolica, Roma è l’unica città al mondo a ospitare al proprio interno un intero Stato: la Città del Vaticano. Per tali motivi, essa viene definita capitale di due Stati: della Repubblica italiana e della Santa Sede.  Il suo centro storico è delimitato dal perimetro delle mura aureliane, testimonianza diretta dei suoi tre millenni di vita ed espressione del patrimonio storico, artistico e culturale del mondo occidentale ed europeo. Nel 1980, insieme alle proprietà extraterritoriali della Santa Sede, la ‘città eterna’ è stata inserita nella lista dei Patrimoni dell’umanità dell’Unesco. Un provvedimento esteso, nel 1990, anche ai territori compresi all’interno delle mura gianicolensi.

Roma, infine, è anche la città in cui è stata fondata la Comunità economica europea e ospita le sedi di tre importantissime agenzie internazionali delle Nazioni Unite: l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao); il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (Ifad); il programma di alimentazione mondiale (Pam). La sua area metropolitana esterna si estende sino ai confini dell’Abruzzo, in località Arsoli (Aq) e corrisponde, come area, alla metà esatta dell’intera Regione Lazio, composta a sua volta dalle provincie di Viterbo, Rieti, Frosinone e Latina. I viterbesi sono definiti ‘Tusci’; i reatini sono i discendenti dell’antico popolo ‘sabino’; i frusinati sono i ‘ciociari’ e i latinensi sono generalmente chiamati ‘Pontini’, poiché sono andati a occupare l’area meridionale dell’omonima pianura – dopo le bonifiche degli anni ’30 del secolo scorso – la quale arriva a estendersi sino al fiume Volturno, includendo l’area costiera di Gaeta e Formia. La Regione Lazio annovera al suo interno anche le isole di Ponza, Ventotene, Palmarola, Gavi, Santo Stefano e Zannone. ‘Robetta’ da niente, insomma…

Ma come si amministra un ‘mostro’ del genere? Di certo, non è facile: errori e arretratezze sono sempre dietro l’angolo. Un compito gravoso. In particolare, in questa fase iniziale del Terzo Millennio. Insomma, Roma avrebbe proprio bisogno di un sindaco competente. E dove lo andiamo a ‘pescare’? Carlo Calenda si dice pronto ad assumere su di sé una responsabilità del genere. Ed è indubbiamente un manager competente, che si è già occupato, in passato, di guidare una macchina piuttosto pesante come il ministero dello Sviluppo economico. Ce la farà anche con Roma? Al momento, rimane il candidato ‘meno peggiore’.

Non ce ne voglia la sindaca Raggi, ma un ricambio andrebbe fatto. Anche se siamo disposti a concederle rispetto e urbanità per il duro lavoro svolto, in questi ultimi 5 anni, dalla sua Giunta. Ne sono accadute tante: dalle scale mobili da rifare, ai gladiatori abusivi del Colosseo; dalle villette dei Casamonica abbattute alle 5 del mattino ai mezzi pubblici che prendevano fuoco in pieno centro storico; dalle montagne di spazzatura riverse per la strada alla più recente emergenza sanitaria. Una città sempre sull’orlo del ‘collasso’, che avrebbe un gran bisogno di essere salvaguardata dal peso schiacciante della sua stessa Storia.

 

(10 febbraio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO