Home / Campidoglio & Municipi / Processo nomine, Virginia Raggi assolta in appello. E lei comincia a togliersi sassolini dalle scarpe

Processo nomine, Virginia Raggi assolta in appello. E lei comincia a togliersi sassolini dalle scarpe

0Shares

di Redazione #Roma twitter@gaiaitaliaroma #Campidoglio

 

La sindaca di Roma Virginia Raggi è stata assolta dall’accusa di falso nell’ambito del processo di appello per la nomina di Renato Marra, fratello dell’ex capo del personale del Campidoglio Raffaele, a capo del dipartimento turismo del Comune di Roma. Nomina che venne poi ritirata.

La Sindaca di Roma era già stata assolta in primo grado con la formula “perché il fatto non costituisce reato” ma la Procura aveva fatto ricorso in secondo grado. La sentenza dopo due ore di Camera di consiglio e dopo che il pg Emma D’Ortona aveva chiesto una pena di dieci mesi di reclusione.

“Credo che debbano riflettere in tanti, anche e soprattutto all’interno del Movimento 5 Stelle”, ha detto la Sindaca. E ora cominceranno i lanci di coltelli.

 

(19 dicembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 



Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi