Pubblicità
15.6 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCronaca Roma & LazioPartorisce in casa, ma la bimba non ce la fa. Accusata di...

Partorisce in casa, ma la bimba non ce la fa. Accusata di omicidio la madre 28enne

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, #Roma twitter@GaiaitaliaRoma #Cronaca

 

Partorisce in casa e colpisce a morte la bimba. Una giovane donna italiana era stata fermata, domenica 19 gennaio, con l’accusa di tentato omicidio della bimba appena nata. Sabato all’alba la ragazza, dopo aver partorito in casa a Vitinia, nella periferia sud di Roma, con l’aiuto della madre, avrebbe chiamato i soccorsi dicendo che la bimba si era fatta male cadendo. Le lesioni riscontrate sul corpo della neonata, subito ricoverata in gravissime condizioni al Bambin Gesù, sarebbero state invece compatibili con segni di violenza fisica: il cranio presentava una ferita che faceva pensare a un forte colpo in testa. E dopo due giorni di agonia la piccola non ce l’ha fatta.

La giovane donna è invece stata portata al Sant’Eugenio. Domenica la donna è stata rilasciata e ora è ai domiciliari. Martedì la convalida. Indagano i carabinieri di Ostia anche per capire se la ferita alla testa possa essere stata causata da una manovra sbagliata durante il parto. Ai militari la donna, 28 anni, ha detto di non sapere di essere incinta.

 

(20 gennaio 2020)

@gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 





 

 




 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO