Home / L'Opinione Roma / In questo 2020 Sindaca, perché non la pianta coi proclami?

In questo 2020 Sindaca, perché non la pianta coi proclami?

di Giovanna Di Rosa #2020 twitter@GaiaitaliaRoma #proclami

 

Centoquarantamila persone al Circo Massimo la notte di Capodanno, simpatica Sindaca, non sarebbero proprio una cosa da strombazzare via comunicato stampa il primo giorno dell’Anno. Non perché la gente il primo dell’anno dorme, la Sua elezione chiaramente indica che dorme anche a giugno, ma perché centoquarantamila persone al Circo Massimo a Roma nella notte di Capodanno sono come seicento persone in piazzetta delle Ova, qui dietro l’angolo. Voglio dire che non sono un evento, perché la gente la notte di Capodanno la gente esce a festeggiare. Quindi il successo, simpatica Sindaca, non è della sua inutile amministrazione, ma sta nella tradizione del Capodanno.

Così, tanto per salutarla ed augurarle vita politica sempre più breve per il bene della Città che ha devastato con le sue promesse che non manterrà mai. Poi il comunicato stampa dei suoi troppo solerti comunicatori ha anche delle punte di comicità esilaranti laddove parla di 140mila persone che hanno festeggiato nell’arco delle 6 ore di evento della Festa di Roma 2020. È quanto risulta dai contapersone ai varchi, che hanno registrato picchi di presenze poco dopo la mezzanotte con 40mila persone in contemporanea come se fosse un evento in una città dove transitano cinque milioni di persone al giorno e dove tutto il Lazio si riversa per Capodanno e in una notte dove si esibiscono Ascanio Celestini e Carmen Consoli tra gli altri. Poi, ci scusi, non è comprensibile: erano centoquarantamila o quarantamila? Per chiedere, mica per contare-

Poi c’è l’incommentabile genialata dei cinque ecostistemi che avreste preparato a beneficio dei romani che ne dovrebbero essere i fruitori. Quindi la comica continua laddove consigliate ai romani, Lei e i suoi solerti comunicatori, di spostarsi in metro (fermate Piramide e Circo Massimo) e con il tram 8, come se i problemi dei trasporti di Roma il primo giorno dell’Anno non fossero noti anche ad Aosta. Va poi aggiunto che i 140mila partecipanti del comunicato stampa ricevuto nella mattinata del 1° gennaio, sono diventati 300mila nel comunicato del 1° gennaio arrivato in redazione alle 20.41 (è nei nostri archivi, a disposizione). Insomma, la guerra dei cloni.

Davvero simpatica Sindaca, perché non la pianta coi proclami e si mette a governare?

 

(2 gennaio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi