Pubblicità
21.1 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeNotizieRoma, la grande arte al cinema

Roma, la grande arte al cinema

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione #Roma twitter@gaiaitaliacomlo #cinema

 

 

 

A seguito del  successo di pubblico  che ha visto riempire  350 sale cinematografiche italiane, torna da settembre la  stagione della Grande Arte al Cinema. La rassegna cinematografica aprirà la stagione omaggiando  Salvador Dalì a trent’anni dalla morte che cadrà nel 2019.

Il 24, 25, 26 settembre la rassegna aprirà con “La ricerca dell’immortalità” , prodotto dalla Fondazione Gala- Salvador Dalì e realizzato da DocDocFilms, è il titolo del film evento che permetterà  di conoscere e comprendere più da vicino gli aspetti umani oltre che artistici di Dalì, cercando di delineare gli spazi che lui ha creato al fine di rendersi immortale. Un viaggio attraverso la vita e l’opera di che comprende Gala, sua musa e collaboratrice.

Vienna con Klimt & Schiele,  saranno il 22, 23, 24 ottobre .Il centenario della loro morte offre lo spunto per il film a loro dedicato “Eros e Psiche”, prendendo spunto da alcune delle tante mostre che stanno per aprirsi , il film   ci guida tra le sale dell’Albertina, del Belvedere, del Kunsthistorisches, del Leopold, del Freud e del Wien Museum, ripercorrendo la stagione artistica di due nomi rivoluzionari assolutamente singolari nella loro genialità. Un momento magico per arte, letteratura e musica, in cui circolano nuove idee, avanguardie, teorie futuristiche sulla psicoanalisi, culture e società in fermento e le arti, attente critiche del loro tempo. Klimt & Schiele ” Eros e Psiche” è prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital.

Nonostante l’inverno sia alle porte, il terzo appuntamento della rassegna in calendario il 26, 27, 28 novembre ci trasporta nella Francia di Monet, nella sua  Giverny  con  “Le ninfee di Monet”. Romanticismo e quiete, incantesimo  e arcobaleno di acqua e luce, trasparenze e silenzi. Si narra la storia della nascita di una passione vitale, di un amore visivo e sensoriale che Monet nutre per le sue ninfee.Si racconta un epoca, la grande arte del ‘900 attraverso l’ossessione umana di un sommo dell’arte, attraverso il suo privato, i suoi spazi più intimi.La  casa di Giverny, ma anche il Musée D’Orsay, l’Orangerie e il Marmottan di Parigi.

“Le ninfee di Monet”. Un incantesimo di acqua e luce è prodotto da Ballandi Arts e Nexo Digital.

 

Infine, l’11 e 12 dicembre arriverà al cinema “L’uomo che rubò Banksy”. Narrato da Iggy Pop, il film evento sull’artista e writer inglese considerato uno dei maggiori esponenti della Street Art racconta di arte, culture in conflitto, identità e mercato nero.

Arte sacra, arte profana, un occhio diverso visto attraverso la macchina da presa.

 





 

 

(16 luglio 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO