Pubblicità
13.5 C
Roma
Pubblicità

ROMA

Pubblicità

ROMA SPETTACOLI

HomeCampidoglio & MunicipiIl direttore generale di Ama lascia: è l'Era Romana del Raggirico dove...

Il direttore generale di Ama lascia: è l’Era Romana del Raggirico dove nessuno resta e tutti passano

GAIAITALIA.COM ROMA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di G.G., #Roma twitter@gaiaitaliacomlo #Ama

 

 

Anche il secondo direttore generale di Ama nell’era Raggi lascia e sbatte la porta. Stefano Bina ha detto ciao ciao, secondo in pochi mesi dopo l’addio di Alessandro Solidoro, anche lui nominato dalla Sindaca che non sbaglia un Colpo. Il cda di Ama ha “preso atto”.

E’ una storiella buffa per la giunta della coherentia et honestate di Roma: Bina si dimette dopo uno scontro col presidente Bagnacani sulla gestione della municipalizzata e dopo le critiche dell’assessora Montanari (che quando le parte l’embolo non ci va giù leggera) che si era lamentata delle condizioni della città con Beppe Grillo; Montanari subentra a Paola Muraro, dimessasi per guai giudiziari e casini con la Sindaca delle Funivie e Bina aveva sostituito Solidoro dopo che quest’ultimo se n’era andato nello stesso giorno di Marcello Minenna, già assessore al Bilancio della Giunta dei Frigoriferi Semoventi; a sua volta anche lui si era scontrato con Muraro prima dei guai giudiziari di quest’ultima. Antonella Giglio, amministratore unico che prese il posto di Solidoro prima di Bina venne fatta fuori direttamente dal cda. Tutto questo in nemmeno diciotto mesi.

Quella di Virginia Raggi è veramente una telenovela favolosa.





(21 novembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

PubblicitàCOLORS SALDI SS23

CRONACA ROMA & LAZIO