Roma, o del complotto delle maledette foglie che cadono a terra e non si spostano

Date:

Share post:

foto: Roma Fa Schifo

di Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacomlo

 

 

C’è un complotto dietro i disastri del maltempo. E la colpa non è della Sindaca né del sempre più favoloso capogruppo Paolo Ferrara dei tweet che restano nel tempo: la colpa dei disastri romani è delle foglie che, una volta cadute a terra in svergognata opposizione al governo di Roma, da lì non si spostano e pur di fare opposizione alla giunta di Virginia Raggi la Poverella, arrivano perfino ad ostruire tombini e caditoie.

 

 

Sono le foglie e l’immondizia, insomma la sporcizia a cadere sull’asfalto, fuori dai cassonetti e a venire trascinate per loro propria volontà distruttrice, provocando ciò che si è visto e come si è visto. Che coloro che sono pagati e deputati per pulire le strade da rifiuti e foglie secche non lo facciano, è del tutto relativo. A che pro fare qualcosa – per cui si è pagati – se poi per effetto gravitazionale il giorno dopo saranno costretti a rifare lo stesso lavoro per ripulire ciò che già era stato ripulito il giorno prima? Chiedete ai PiDioti di rispondere ad una domanda tanto semplice, perché non se ne può più.

Non di lavorare, dato che il nostro impegno non arriva a tanto, ma di porre domande che rimangono puntualmente senza risposta. Per fortuna ci sono i tweet di Paolo Ferrara, capogruppo del M5S a Roma, istituzionale rappresentante del futuribile futuro costruito sulle fondamenta del “ci stiamo attrezzando per…”, che offrono a romani ed addetti alla pulizia di Roma la speranza necessaria a vivere una vita migliore.

 

Cosa faremmo senza di loro? E’ difficile immaginarlo. Il nostro destino, di noi romani, è alla mercé delle foglie che cadono e fanno male per far male, ostruiscono tombini e caditoie per sabotare, rimangono dove stanno per opposizione ad addetti alla pulizia urbana; c’è un malefico disegno dietro tutto questo. Quasi che, ad onta della perfezione che ci rappresenta – a noi romani – in Campidoglio, addirittura la natura si fosse messa contro di loro per ostacolarne il purificatore lavoro.

La montatura del complotto è di portata nazionale. C’è addirittura chi ne parlava sulla stampa

Natura ingrata. Romani ingrati. Troie di foglie…





(11 settembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

altre notizie

Marta Bonafoni: “Benvenuta nel Lazio a Elly Schlein”, a supporto del fronte ecologista e progressista

di Redazione Politica “Sono molto contenta che Elly Schlein abbia deciso di venire nel Lazio per supportare candidate e...

Il Questore vieta la manifestazione di Casapound che taccia la decisione di “Inaccettabile”

di P.M.M. Uno sfregio continuo quello di Casapound alle decisioni dello Stato. Dall'occupazione di un'intero stabile all'Esquilino al giudizio...

L’allenatore di basket prende a sberle la giocatrice che sbaglia. Le consigliere regionali Bonafoni e Mattia: “Vengano presi provvedimenti immediati”

di Giovanna Di Rosa Le cronache registrano l'ennesimo episodio di violenza maschile su una donna, un'atleta per di più...

Nicola Zingaretti: “Alleanza con M5S un dovere”

di Daniele Santi In diretta dallo spazio de "La Stampa" al Salone del Libro di Torino il presidente della Regione...