Home / Mostre / Roma, chiuderà il 20 settembre la mostra “Superfici – peregrinazioni entomologiche”

Roma, chiuderà il 20 settembre la mostra “Superfici – peregrinazioni entomologiche”

di Gaiaitalia.com, #Roma

 

La mostra si propone come un viaggio visivo per approfondire, attraverso la fotografia, la superficie del corpo dei coleotteri, un gruppo di insetti la cui caratteristica principale è quella di avere il primo paio di ali rigido e spesso coloratissimo, ma soprattutto ricco di strutture e forme particolari che possono essere scoperte solo attraverso l’uso di un microscopio.

Per esaminare esemplari di piccole o piccolissime dimensioni (le più piccole specie note misurano circa mezzo millimetro di lunghezza) gli entomologi si servono di vari strumenti ottici: dalla semplice lente d’ingrandimento al microscopio composto fino al microscopio elettronico a scansione. Ma lo strumento principe è il microscopio stereoscopico che, pur senza raggiungere ingrandimenti molto elevati, permette la visione tridimensionale e una facile osservazione e manipolazione anche di esemplari vivi.

In esposizione 46 stampe a colori in vari formati , accompagnate da altrettante didascalie bilingue esplicative e da brevi testi introduttivi.

L’occhio di Stefano Zoia, fotografo ed entomologo, riesce così a cogliere immagini che affiancano al rigore scientifico la creatività e l’interpretazione grafica dei soggetti, ad esempio creando delle fantastiche texture. Sono quindi proposti dei particolari molto ingranditi di diverse specie di coleotteri, appartenenti soprattutto alla famiglia dei Crisomelidi, che – isolati dall’aspetto generale dell’insetto – non risultano più riconoscibili se non a un occhio esperto. Un titolo di fantasia invita allora l’osservatore a proporre una sua personale interpretazione, prima di conoscere, dalla didascalia, la reale identità del soggetto.

SUPERFICI – Peregrinazioni entomologiche” ha ottenuto il patrocinio della Società Entomologica Italiana, unica Società scientifica a carattere nazionale in questo specifico ambito e dell’Associazione Romana di Entomologia (A.R.D.E.), storico consesso di entomologi con sede all’interno del Museo fin dagli anni Cinquanta.




(1 settembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



Comments

comments

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi