Pubblicità
30.9 C
Roma
31.8 C
Milano

PENSIERINI ROMANI

ULTIME NOTIZIE

Pubblicità

Grande partecipazione di pubblico alla seconda edizione della “Festa della Danza di Roma – Corpo Libero”

Piazze, musei, cortili e giardini in tutti i 15 Municipi sono stati il vibrante palcoscenico delle tante iniziative in programma nel segno dell’inclusività e della condivisione [....]
HomeCronaca Roma & LazioCustodia cautelare in carcere nei confronti di un 65enne italiano, poiché gravemente...

Custodia cautelare in carcere nei confronti di un 65enne italiano, poiché gravemente indiziato del reato di stalking condominiale

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Roma

Gli agenti della Polizia di Stato del III Distretto Fidene-Serpentara, al termine di un’indagine coordinata dei PM della Procura di Roma, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di un 65enne italiano, poiché gravemente indiziato del reato di stalking condominiale.

A seguito di attività di indagine, i poliziotti hanno appurato che l’uomo, 65enne italiano, sin dal 2022, ha minacciato e ingiuriato diversi condomini dello stabile in cui risiede; in un’occasione ha percosso uno di essi mentre, in un’altra, ha addirittura inseguito e minacciato una donna invalida con un taglierino, facendola cadere rovinosamente per lo spavento. Tale comportamento ha causato agli abitanti del condominio un perdurante stato d’ansia e di paura e un forte timore per la loro incolumità; questi ultimi, infatti, sono stati costretti ad alterare le proprie abitudini di vita, prendendo necessariamente delle precauzioni per eludere le aggressioni ogni qualvolta uscivano o rientravano a casa,  evitando addirittura di invitare familiari per paura di esporli al rischio di incontrarlo.

Gli investigatori hanno rintracciato il 65enne presso la propria abitazione e gli hanno notificato un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Roma e, al termine degli atti di rito, l’uomo è stato accompagnato presso la casa circondariale di Regina Coeli a disposizione della Magistratura.

 

 

(1 luglio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 



ULTIME NOTIZIE