Pubblicità
30.9 C
Roma
31.8 C
Milano

PENSIERINI ROMANI

ULTIME NOTIZIE

Pubblicità

Grande partecipazione di pubblico alla seconda edizione della “Festa della Danza di Roma – Corpo Libero”

Piazze, musei, cortili e giardini in tutti i 15 Municipi sono stati il vibrante palcoscenico delle tante iniziative in programma nel segno dell’inclusività e della condivisione [....]
HomeCronaca Roma & LazioSan Basilio. Servizi ad alto impatto della Polizia di Stato

San Basilio. Servizi ad alto impatto della Polizia di Stato

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

Continuano, nella zona di San Basilio, i servizi ad alto impatto della Questura di Roma, che hanno come obiettivo quello di incrementare la percezione di sicurezza nella zona ed aumentare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni.

I poliziotti del IV Distretto San Basilio, del commissariato Sant’Ippolito, insieme agli agenti in moto delle Nibbio e dell’unità cinofila antidroga, hanno effettuato un mirato servizio di controllo a tutela della sicurezza sulle grandi infrastrutture di trasporto del collegamento urbano presso la Stazione della Metropolitana Linea B, fermata “Ponte Mammolo”, in cui sono state identificate 104 persone e controllati 11 veicoli. Inoltre, gli investigatori del IV Distretto e le unità cinofile antidroga hanno effettuato vari appostamenti e perquisizioni, nel quartiere del Tiburtino Terzo, che hanno portato all’arresto di una 49enne italiana per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti.  La donna è stata trovata in possesso di 33 dosi di cocaina, pari ad un peso complessivo di circa 11 grammi e di 240 euro di cui non ha saputo dare contezza.

Infine, sono state effettuate ispezioni amministrative presso 2 attività commerciali: nella prima è stata accertata 1 violazione per un importo di 1.000 euro in quanto, in cucina, è stato trovato un contenitore dei rifiuti alimentari non chiudibile; nella seconda  è stata riscontrata 1 violazione di carattere amministrativo, sanzionata con una multa di 150 euro, in quanto i dispositivi elettronici per il gioco lecito erano accesi durante l’orario di sospensione del funzionamento disposto con le vigenti normative comunali ed 1 violazione a carattere penale dovuta all’impiego di una persona non autorizzata alla conduzione, oltre ad una inosservanza alle normative sul lavoro irregolare dovuta alla presenza di un lavoratore non contrattualizzato.

Il comunicato stampa ricevuto in redazione è pubblicato integralmente.

 

 

(24 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



ULTIME NOTIZIE