Agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione la Sindaca di Sabaudia la cui lista fu sostenuta alle Provinciali anche dalla Lega

Leggi di più

CONDIVIDI

di Redazione 

“Alcuni dipendenti pubblici sarebbero, in concreto, i titolari di alcuni stabilimenti e chioschi oggetto di favoritismi”; questo emerge da una nota diffusa dal procuratore di Latina, Giuseppe De Falco, citata da SkyTG24. La misura cautelare è una delle sedici emesse dagli inquirenti.

Secondo l’accusa, ricordiamo che per il nostro ordinamento si è innocenti fino alla condanna definitiva, ci sarebbero in ballo 11 episodi di turbativa d’asta e uno di corruzione. Una ventina le persone finite nel registro degli indagati. L’operazione è condotta dai Carabinieri del comando provinciale di Latina. Sarebbero ancora in corso perquisizioni e sequestri.

La brutta storia vede coinvolti anche amministratori, funzionari pubblici e imprenditori  e si contestano, a vario titolo, i reati di corruzione, peculato e falso ideologico e le indagini riguarderebbero anche concessioni demaniali rilasciate dal Comune di Sabaudia.

Sotto la lente di ingrandimento degli investigatori, scrive ancora il sito di Sky TG 24 “è finita soprattutto la Coppa del Mondo di canottaggio, che si sarebbe dovuta svolgere a Sabaudia nel 2020, con riferimento alla quale appaiono favorite ditte compiacenti all’amministrazione comunale, sia nella realizzazione del campo di gara sia nell’affidamento del servizio di manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica, per un giro di affari di circa un milione di euro”. La Sindaca fu sostenuta da liste civiche nel 2017 e nel 2018 alle Provinciali anche dalla Lega di Salvini che in Consiglio Comunale siede invece all’opposizione.

 

(21 febbraio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità